• Gio. Dic 1st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: IL SINDACO TOSELLI INCONTRA I VERTICI HERA

DiMarco Cevolani

Ott 12, 2016

Depuratori di Casumaro e Buonacompra, Piano antiallagamenti, Scolo Canalazzo e rifacimento della rete idrica sono stati i grandi temi portati sul tavolo dell’incontro fra il sindaco Fabrizio Toselli ed Hera.

Circa l’impianto di depurazione, a servizio dei centri di Casumaro e Reno Centese, si è chiusa lo scorso 30 settembre la procedura di acquisizione del terreno, dopo l’approvazione del progetto da parte di Atersir. Entro un anno dunque sarà eseguita l’opera: a breve la ditta darà il via ai lavori. «Insieme ai tecnici di Hera e ai rappresentanti dei cittadini casumaresi – annuncia il primo cittadino – visiteremo un impianto simile a quello che verrà realizzato sul nostro territorio. Il depuratore peraltro sarà già calibrato per ricevere gli scarichi del Coic, per cui è previsto il collegamento, una volta dotata l’area dell’impianto fognario». I tecnici hanno inoltre chiarito alcuni punti nodali. L’ubicazione del depuratore, ad alta efficienza depurativa, è stata individuata in uno spazio in cui già confluisce l’intero sistema fognario e risponde ai criteri di distanza di cento metri dai luoghi sensibili: il polo scolastico si trova a 250 metri. Se le piante schermeranno la struttura, a eventuali cattivi odori si contrasteranno con una modalità interrata di arrivo del materiale, mentre quello in uscita verrà immediatamente portato via.

Rispetto al depuratore di Buonacompra, il cui posizionamento è stato concordato con la consulta e che colletterà le fognature di Pilastrello, Alberone, Buonacompra e Molino Albergati, il progetto è ora all’approvazione di Atersir.

In merito al Piano antiallagamenti, dopo quella di San Rocco, è in corso di realizzazione la vasca di Ponte Alto. A seguire sono previsti da parte di Hera due interventi: gli impianti di sollevamento di piazzale Bonzagni e fra le vie Lavinino e XX Settembre. Entro l’anno sarà verificata la funzionalità di quanto contemplato nel piano di fattibilità per questo primo stralcio.

Per quanto riguarda lo Scolo Canalazzo è stata verificata la possibilità di intercettare gli scarichi delle acque nere attraverso una tubazione parallela al canale, così da far fronte ai disagi del tratto a cielo aperto. Un incontro con il Consorzio di Bonifica servirà ad autorizzarne il tracciato, per poi procedere alla progettazione.

Infine, da Hera è giunta assicurazione di una disponibilità di 130mila euro per interventi straordinari sulla rete idrica, che precederanno le opere di pavimentazione del centro storico in cui confluiranno i fondi del Piano Organico. «Programmazione è la parola chiave della nostra pianificazione – spiega il sindaco Toselli -. In questi primi mesi siamo impegnati in numerosi incontri e riunioni preparatori proprio alla predisposizione di cantieri importanti, affinché possano essere funzionali, all’insegna della massima ottimizzazione ed efficacia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.