• Mar. Giu 18th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO, “RICOSTRUZIONE LUMACA”. E MARTEDì ARRIVA MATTEO SALVINI 

DiGiuliano Monari

Feb 27, 2016
1Martedì 1 marzo il leader della Lega Nord Matteo Salvini sarà a Cento. L’arrivo è previsto per le 14,30 al point elettorale di Diego Contri (sostenuto da Lega Nord, Forza Italia, Rinascita Socialdemocratica e dalle civiche ‘Per le frazioni’, ‘Progetto centese’ e ‘Noi che’), in via Guercino 56. Il leader leghista farà tappa a Cento nell’ambito di un tour emiliano dedicato principalmente al tema del sisma. “Cento è maglia nera – sottolinea Contri -. I dati elaborati sulla base delle statistiche regionali parlano chiaro. A Cento l’ordinanza di assegnazione del contributo per la ricostruzione ha un costo unitario di 9.090 euro (vedi allegati, ndr), a Bondeno, Comune virtuoso, praticamente la metà, 5.096 euro. E anche i tempi di istruttoria, a Cento, sono pressoché il doppio della media dei Comuni dell’Alto Ferrarese. E in alcuni casi anche tre volte: a Cento è di 174 giorni, a Bondeno di soli 64. La ricostruzione richiede precisa volontà e attenzione politica che evidentemente in questi anni di amministrazione Lodi è mancata del tutto”. Martedì Contri ha organizzato – al termine della presentazione – un buffet interamente realizzato con prodotti di aziende locali della filiera agroalimentare. “Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare”, dice il candidato sindaco. “Siamo un distretto di eccellenze che merita di essere valorizzato e tutelato. Cento merita di più, merita di uscire dalle secche di una ricostruzione lumaca (come attestano i numeri), merita sicurezza, merita confronto e condivisione. Siamo in campo per questo”. “La presenza di Salvini in Emilia dice dell’attenzione che la Lega Nord ha sempre manifestato a temi come la ricostruzione post sisma, che a Bondeno è un’eccellenza, a Cento un disastro, a causa dell’immobilismo della giunta Lodi – dice il segretario della Lega Nord Emilia Gianluca Vinci -. A quattro anni dal terremoto la ricostruzione rimane un’emergenza, purtroppo dimenticata da governo e media. I nostri territori pagano i danni prodotti dal Pd a livello locale e nazionale. E’ per questo che le elezioni 2016 saranno una tappa fondamentale per liberare l’Emilia da questa morsa dannosa, partendo dai Comuni, asse portante della struttura amministrativa”. “Grazie a Salvini, che tornerà ad accendere i riflettori sulla ricostruzione nell’area del cratere che, a causa della burocrazia e del menefreghismo del governo, è ferma a un terzo, a quattro anni dal sisma – dice Alan Fabbri -. Nei Comuni colpiti dalle scosse ci sono quasi 15mila persone ancora fuori casa, i Comuni sono oberati di burocrazia, il personale dedicato è insufficiente e i rinnovi arrivano a singhiozzo, ma il governo sembra interessarsi unicamente a unioni civili e accoglienza immigrati”. La mattina, sempre di martedì, dalle 11:00 Matteo Salvini sarà a Bologna a sostegno della candidata Lucia Borgonzoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.