• Mar. Feb 27th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

COMACCHIO: continuano i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Comacchio per prevenire i furti: arrestato un rumeno

DiComando Carabinieri

Nov 30, 2023

Dopo l’arresto di quattro pregiudicati per furto in abitazione di domenica 26 novembre, nelle scorse nottate sono continuati i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Comacchio per contrastare i reati contro il patrimonio che si sono conclusi con un arresto e sei denunce in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ferrara.

In particolare, un 55enne pregiudicato di origini rumene domiciliato in un campo rom della Capitale è stato tratto in arresto poiché sul suo conto pendeva un provvedimento di cattura per reati contro la persona ed il patrimonio posti in essere fino al 2017 a Roma e per i quali deve scontare un anno e tre mesi di carcere. Lo stesso è stato controllato le notti scorse mentre si aggirava nella zona artigianale di San Giuseppe di Comacchio a bordo di una vettura con altri due connazionali. I Carabinieri di Porto Garibaldi hanno notato il mezzo che alla loro vista spegneva i fari ed hanno deciso di fermare gli occupanti. A bordo della vettura sono stati trovati occultati diversi arnesi da scasso che sono stati sequestrati. Per tutti e tre è scattata la denuncia per possesso di chiavi alterate o grimaldelli ed il 55enne, al termine delle procedure, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Ferrara.

Durante gli stessi servizi di controllo del territorio, i Carabinieri della Stazione di Lido degli Estensi hanno denunciato alla Procura estense un pregiudicato 46enne della zona e due stranieri, un 20enne di origini domenicane ed un 24enne camerunense, i quali sono stati trovati nella disponibilità di due televisori, una bicicletta ed effetti personali sottratti in alcune abitazioni estive dei lidi ed in garage di zone residenziali di Comacchio.

L’invito dei Carabinieri è di chiamare sempre il numero di emergenza 112 per segnalare movimenti sospetti.

PORTOMAGGIORE: altro arresto dei Carabinieri per violenza di genere.

Nel pomeriggio di mercoledì 29 novembre, i Carabinieri della Compagnia di Portomaggiore (FE) hanno arrestato e collocato agli arresti domiciliari un cittadino italiano, dando esecuzione ad una Ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Ferrara su richiesta degli stessi militari.

L’arrestato, già colpito dal settembre scorso dalla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa”, emesso dalla Autorità Giudiziaria estense per arginare la sua condotta molesta e violenta nei confronti della ex compagna, recentemente ne aveva violato le prescrizioni, provando ad avvicinarsi alla donna e ai luoghi frequentati dalla stessa.

Le conseguenti segnalazioni dei Carabinieri hanno indotto il Tribunale di Ferrara a disporre gli arresti domiciliari dell’uomo quale aggravamento della misura cautelare in atto, che non era bastata a tenere l’indagato lontano dalla sua vittima.

L’Arma invita tutte le vittime di violenza a rivolgersi con fiducia alle Stazioni dei Carabinieri per denunciare i fatti subiti che, talvolta, rendono un vero e proprio inferno la vita delle vittime. Le azioni di contrasto, ricordano inoltre i Carabinieri, non si limitano alla sola denuncia ed ai conseguenti aspetti di repressione penale, ma passano attraverso l’immediata attivazione della complessa rete istituzionale di contrasto alla violenza di genere, che prevede concreti interventi di assistenza, come il collocamento della vittima presso una struttura protetta, anche assieme ai figli minori.