• Mer. Apr 17th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

COVID-19, IL COMUNE DI CENTO CHIEDE A CLARA UNA RIMODULAZIONE DEI SERVIZI

DiGiuliano Monari

Mar 27, 2020


Rimodulare la raccolta differenziata sulla base delle nuove esigenze determinate dal Coronaviurs. Sindaco, vicesindaco e giunta comunale si sono nuovamente rivolti a Clara per richiedere un potenziamento del servizio rivolto alle utenze residenziali, a fronte di una riduzione sulle produttive, costrette alla serrata.
«L’impatto dei provvedimenti di chiusura di larga parte delle attività professionali e commerciali, pubblici esercizi e settore della ristorazione ha determinato un profondo mutamento delle abitudini alimentari e dei comportamenti delle famiglie – ha scritto l’Amministrazione Comunale -. Tali mutamenti hanno portato, indubbiamente, le famiglie a una produzione maggiore di rifiuti – siano essi frazione umida, indifferenziato o carta e plastica – che parimenti è strettamente connessa ad una riduzione forzata nella produzione di rifiuti da parte delle attività economiche chiuse dai provvedimenti governativi».
Di qui la richiesta di una revisione del piano operativo sul territorio, con un aumento dei servizi di
raccolta porta a porta per le utenze domestiche correlato alla diminuzione del numero di servizi analoghi sull’utenza non domestica, con particolare riferimento a quelle utenze tuttora chiuse.
«La lettera inviata a Clara è stato inoltre occasione per rinnovare la richiesta, già inoltrata al gestore oltre 20 giorni fa, di sospendere il pagamento della tariffa dei rifiuti per le attività economiche del territorio – ha commentato il vicesindaco Simone Maccaferri – fino al completo esaurimento dell’emergenza Covid-19, consentendo dilazioni di pagamento alle attività produttive e commerciali del territorio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.