• Mer. Giu 29th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CVR : “a dieci anni dal terremoto ancora tanti dubbi e tanti soldi elargiti in modo poco trasparente”

DiFONTE COMUNICATO STAMPA

Mag 31, 2022

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Il CVR è nato nel 2017. Nel nostro codice fiscale è impresso il nostro movente : ATTIVITÀ DI ORGANIZZAZIONI PER LA TUTELA DEI CITTADINI . Abbiamo creduto e pertanto documentato che la ricostruzione post terremoto in Emilia Romagna sia stata una operazione poco trasparente.
In questi 10 anni i membri del CVR hanno impegnato il loro tempo studiando le 667 ordinanze e i 25.127 decreti regionali emesse dalla Regione ER, per un totale di oltre 100.000 pagine di norme . analizzando tantissimi casi, facendo approfondimenti nelle schede Mude e Sfinge, facendo sopralluoghi e documentando gli abusi, sempre con la finalità di smascherare i molteplici “furbetti della ricostruzione”.
Abbiamo investito la pubblica opinione , il governo , Mediaset , tramite decine e decine di conferenze stampa , serate con centinaia di persone , ricevuti a palazzo Chigi , quasi un ora di trasmissione fra “ fuori dal coro “ e le iene , un Esposto a Bruxelles, ricevuti dal procuratore capo almeno tre volte , siamo ormai conosciuti da migliaia di persone che ci appoggiano .
Purtroppo è emerso che NESSUN politico Ci ha seguito , eccetto il nostro presidente MATTARELLI che in qualità di semplice consigliere comunale ha perseguito tenacemente lo scopo di individuare il sistema che ha consentito di defraudare lo stato in modo così plateale . Mentre nella città di Cento si vedono ancora i ruderi dei palazzi pubblici , si notano nelle campagne circostanti sfavillanti ex fienili diventati ville o case abitabili totalmente inutilizzate . Per non parlare di ex ricoveri attrezzi diventati ristoranti o case disabitate del centro divenute sontuosi palazzi , ecc ecc . In questa ricostruzione i ricchi e soprattutto quelli vicini al “SISTEMA” hanno avuto privilegi e vantaggi . mentre altri sono stati maltrattati, in vario modo dal SISTEMA stesso, con la conseguenza di aver decretato il Sisma in Emilia come il peggior esempio di equità e giustizia, altroché modello da copiare ed esportare. In Questa ricostruzione la gente comune , le persone hanno solo sofferto . Come nella guerra in Ucraina , qui però c’è un solo movente : sfruttare il denaro pubblico con l’ assenso distratto e furbastro del sistema .
LA RICOSTRUZIONE IN OGGETTO ,RISPETTO AGLI ALTRI EVENTI SISMICI AVUTI IN ITALIA E’ INTERVENUTA IN BUONA PARTE DEL TERRITORIO , COME PURTROPPO UNA ALTRETTANTO BUONA PARTE E’ STATA MOTIVO DI RICOSTRUZIONE MOLTO DISCUTIBILE , CHE NULLA AVEVA A CHE FARE COL TERREMOTO 2012 EMILIA ROMAGNA ,IL TUTTO EVIDENZIATO DAL CENSIMENTO DEL TERRITORIO FATTO DALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA FINO A FINE 2011, DOVE SI EVIDENZIA COSTRUZIONI RURALI , FIENILI E QUANTALTRO SEMI CROLLATI FATISCENTI PRIMA DEL TERREMOTO, DIVENTATI DOPO IL TERREMOTO VILLE , APPARTAMENTI , MAGAZZINI ECC. DA UNA NOSTRA STIMA PER DIFETTO , FORSE UN MILIARDO E PIU’ DI EURO SAREBBE STATO EROGATO PER QUESTA RICOSTRUZIONE IN MODO INAPPROPRIATO.
Non c’è nulla da festeggiare se non la vergogna di certa ricostruzione privata ed industriale che grida vendetta anche per le cifre spese al di fuori ed al di la di ogni logica ingegneristica ed economica . IL CVR HA SEMPLICEMENTE SEGNALATO ALLE AUTORITÀ tutto ciò . IL CVR È DENIGRATO SOLO DA CHI HA NAVIGATO IN TALE CONTESTO POCO TRASPARENTE. IL CVR NON RITIENE CI SIA NULLA DA AUTOCELEBRARE IN QUESTO DECENNIO DI POST TERREMOTO , MA ANCORA TANTO DA INDAGARE . RILEVIAMO INFINE CHE NON C’È RISCONTRO FRA I 13-14 MILIARDI EROGATI DICHIARATI PUBBLICAMENTE DAL PRESIDENTE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA E QUANTO RILEVATO DAL SITO DELLA STESSA REGIONE ( open ricostruzione) .Mentre aspettiamo gli esiti dei tanti procedimenti giudiziari in corso ,  IL CVR NON SI FERMERÀ .
PER IL CVR IL PRESIDENTE MARCO MATTARELLI