• Dom. Lug 21st, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

FIBRA OTTICA, BANDA ULTA LARGA E AGENDA DIGITALE LOCALE. IL PUNTO DELL’ASSESSORE MATTEO FORTINI

DiGiuliano Monari

Lug 29, 2016

fortiniL’assessore ai Servizi Sistemi Informativi Matteo Fortini ha recentemente incontrato il direttore di Lepida, Gianluca Mazzini: un’occasione per fare il punto sulle politiche digitali centesi.«Abbiamo verificato, prima di tutto, i progetti dell’Agenda Digitale Regionale sulla diffusione della fibra ottica e della banda ultra-larga nelle cosiddette ‘aree bianche’ o a ‘fallimento di mercato’. Il completamento del collegamento di queste zone del nostro Comune, sia per le case sia per le aziende, è previsto attualmente nel 2019: abbiamo dunque analizzato con il direttore quali possano essere le azioni della nostra Amministrazione per anticipare questi tempi».
Sempre su questo fronte, il Comune di Cento è entrato in graduatoria per un intervento relativo al Programma Operativo Regionale con il quale Lepida porterà la fibra ottica alla zona industriale Coic di Casumaro. Fortini ha partecipato all’incontro in Regione in cui si sono dettagliati i passaggi e i risultati. «La banda ultralarga è un fattore produttivo, tanto che alcune aziende sono disposte persino a sostengono il costo in – riferisce -. Questa operazione consentirà al territorio di essere maggiormente attrattivo per le aziende, la cui presenza favorirà il tessuto economico casumarese e complessivo».
Per quanto riguarda gli edifici comunali, è stata completata in questi giorni la Metropolitan Area Network (MAN), che connette le sedi nel capoluogo, la scuola di Corporeno e la Delegazione Comunale di Renazzo.
«Abbiamo verificato – aggiunge l’assessore – il supporto che Lepida può fornire sia per la videosorveglianza sia per la diffusione del wifi pubblico sul territorio comunale. Nelle prossime settimane inoltre il Comune comincerà il percorso per definire un’Agenda Digitale Locale, primo passo per una stretta collaborazione con gli organi regionali, con l’intenzione di portare Cento ad essere un punto di riferimento per il suo territorio».