• Mar. Feb 27th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

GDF FERRARA: DONI PER I BAMBINI RICOVERATI NEL REPARTO DI PEDIATRIA DELL’ARCISPEDALE SANT’ANNA. E PET THERAPY CON I CANI DELLE FIAMME GIALLE

DiGuardia di Finanza

Mag 24, 2023


Questa mattina il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Ferrara, Col. Cosimo
d’Elia e il Presidente dell’A.I.L. (Associazione Italiana Contro Leucemie Linfomi e Mielomi) di
Ferrara, Gian Marco Duo, ricevuti dal Commissario Straordinario dell’Azienda Ospedaliero-
Universitaria, Dott.ssa Monica Calamai, hanno fatto visita ai piccoli pazienti del Reparto di
Pediatria dell’Ospedale di Cona, e in particolar modo ai Reparti di Oncoematologia pediatrica,
al Day Hospital e al Pronto Soccorso Pediatrico. Oltre ai piccoli pazienti, erano presenti anche
la Direttrice dell’Unità Operativa di Pediatria, Prof. ssa Agnese Suppiej, i medici, gli infermieri e
i collaboratori, che hanno parlato del loro impegno quotidiano per la cura dei bambini affetti da
patologie ematiche ed oncologiche.
Nel corso della visita, ai bimbi ricoverati sono stati distribuiti diversi gadget istituzionali della
Guardia di Finanza quali penne, matite, fumetti Finzy, colora Finzy, block notes ed altro.
I finanzieri hanno allietato la giornata dei piccoli pazienti con la presenza di due unità cinofile
provenienti dal Comando Provinciale di Bologna, che hanno portato nel Reparto pediatrico il
loro labrador di nome Calma e il pastore tedesco di nome Jery. I due cani hanno giocato, pur
con tutte le dovute precauzioni, con i bimbi. Al termine della visita a tutti i piccoli ricoverati è
stato rilasciato l’attestato di “istruttore per un giorno”.
La visita si è conclusa poi al Reparto di Ematologia, dove gli ospiti sono stati accolti dal Primario,
Prof. Antonio Cuneo e da tutto lo staff.
L’iniziativa patrocinata dalla Direzione Generale dell’Arcispedale Sant’Anna e dalle Fiamme
Gialle ferraresi è frutto dell’impegno e della determinazione del presidente e di tutti i volontari
dell’A.I.L. di Ferrara, associazione che svolge da anni all’interno della struttura ospedaliera,
dove ha la propria sede, una quotidiana attività di supporto ai pazienti affetti da patologie
ematologiche e ai loro familiari, incentivando la ricerca a favore del Reparto di Ematologia
attraverso l’erogazione di borse di studio e assegni di ricerca