• Gio. Giu 20th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

“IL GUERCINO”  FESTEGGIA L’EUROPA

DiGiuliano Monari

Mag 12, 2015

guercino europaGrande festa  dell’Europa sabato 9 maggio 2015 presso la scuola Secondaria “Il Guercino” dell’Istituto Comprensivo n. 1 di Cento. Nell’atrio di ingresso è stata allestita una mostra con i materiali inviati dai partner europei  con cui la scuola ha realizzato in passato un progetto europeo Comenius  (Spagna, Grecia, Francia e Slovenia) , con materiali degli attuali partner con cui la scuola è gemellata grazie alla piattaforma Etwinning e con cartelloni di presentazione del nostro territorio preparati dai ragazzi delle classi prime che a settembre ospiteranno coetanei di una scuola slovena. Di particolare interesse è il pannello che presenta la scuola ai tempi del comunismo con materiale  fotografico e   didascalie in inglese proveniente dalla scuola partner  Liceum Teoretic Murfatlar, Romania. La celebrazione è continuata nel primo piano dove la dirigente,  Anna Tassinari, ha presentato agli alunni delle classi seconde una breve storia dell’Europa in lingua inglese, dall’intervento del 9 maggio 1950 del Ministro  francese degli esteri R. Schuman, condiviso con il suo consigliere Monnet, evento che pone le basi della nascita dell’Europa comunitaria come difesa per la minaccia di una terza guerra fino all’ultimo allargamento europeo del 2007 con l’entrata in Europa di Bulgaria e Romania, portando, dai 6 paesi fondatori, ad una comunità di 28 paesi. E’ stato ricordato ai ragazzi come l’idea, ai tempi rivoluzionaria, di condividere la gestione di carbone ed acciaio abbia portato tanti cambiamenti nella nostra storia per arrivare ai nostri giorni in cui l’idea di Europa è in crisi profonda e per questo abbiamo ritenuto necessario ripercorrere i passi della nostra storia recente.

Dal motto europeo “Uniti nella Diversità” è stato possibile inserire la giornata dell’Europa in un contesto di inclusione e dialogo ancora più vasto, oggi indispensabile nella scuola e nella società. Alcuni alunni hanno voluto dare il loro contributo personale salutando i compagni nella loro lingua d’origine: polacca, tedesca, inglese, rumena, albanese , moldava e russa.

A conclusione delle riflessioni sull’importanza di riprendere gli ideali da cui è partita l’idea dell’Europa, ideali di pace e dialogo, i ragazzi , coordinati dal prof. Lodi, hanno suonato con il flauto inni nazionali di alcuni paesi europei, concludendo con l’Inno alla Gioia, melodia utilizzata per rappresentare l’Unione Europea, tratta dalla nona Sinfonia di Beethoven che nel 1823 mise in musica l’Inno alla Gioia di F.Von Schiller  del 1785, espressione della visione di fratellanza fra gli uomini, ritenuta fondamentale anche nel passato.

L’ultima fase della mattinata ha visto alunni, docenti e genitori  trasferirsi nell’area cortiliva della scuola per partecipare alle premiazioni per gli ottimi risultati ottenuti dagli alunni a gare internazionali di matematica ed inglese a cui l’istituto ha partecipato. Le prof.sse Fogli, di lingua inglese, e Stupazzoni, di matematica, hanno premiato tutti i 150 alunni che hanno accettato la sfida di mettersi in gioco e partecipare a gare internazionali basate sulle competenze nelle relative discipline.  Calorosa la presenza dei genitori che hanno offerto un buffet ai presenti.

A ricordo della giornata rimangono gli sgargianti colori delle bandiere dei principali paesi europei a rallegrare l’ingresso della scuola che tutte le mattine accoglie le nostre speranze per il futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.