• Lun. Dic 5th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

il Sindaco Lodi incontra le associazioni di categoria rappresentative del mondo dell’artigianato e delle piccole imprese CNA e CONFARTIGIANATO

DiGiuliano Monari

Giu 2, 2016

piero lodi-1In questi giorni il Sindaco Lodi ha incontrato le associazioni di categoria rappresentative del mondo dell’artigianato e delle piccole imprese CNA e CONFARTIGIANATO per illustrare il programma di mandato della coalizione di centrosinistra alle elezioni comunali del 5 Giugno.

I temi trattati sono stati molteplici con una generale condivisione a cominciare dalla necessità di incoraggiare quei segnali di ripresa economica ancora troppo deboli che vanno rafforzati creando occupazione e reddito.

Il sistema di impresa del nostro territorio vede una forte presenza di imprese nel settore metalmeccanico, importante è definire i nuovi livelli istituzionali, strategico è trovare una dimensione territoriale all’interno dell’area vasta compresa tra Bologna e Modena che permetta al distretto centese di raccordarsi efficientemente con altri sistemi di impresa che hanno la stessa vocazione.

Occorre che tra filiera istituzionale, a cominciare dalla Regione  e mondo imprenditoriale vi sia un unica volontà di valorizzare la vocazione produttiva del nostro territorio.
E’ stato importante il lavoro di questa Amministrazione per uscire da un isolamento istituzionale che rischiava di indebolire il nostro territorio in un momento così difficile come la ricostruzione post sisma.

Si concorda nel dare una soluzione immediata, ritornando al percorso originario, alla Cispadana, intesa come arteria autostradale che possa aiutare il nostro territorio nella movimentazione veloce di merci e persone.

Sul tema innovazione è importante che sia stata creata una estesa rete infrastrutturale, che permetta alle imprese una connessione veloce ad internet, inoltre importanti sono stati tutti quei strumenti di formazione che hanno avvicinato la scuola al lavoro.

Quindi capacità di progettare e fare rete sono due asset decisivi per il nostro territorio, che in questi anni hanno dato frutti importanti al nostro sistema di impresa.

Vi è la consapevolezza che il sistema tributario locale IMU, TARIP pesi oggi in modo oneroso sulle imprese locali, vi è la volontà di questa Amministrazione compatibilmente con le esigenze di Bilancio Pubblico, di rivedere le aliquote, inoltre è pensabile di costruire un fondo comunale a sostegno dello start up di impresa.