• Gio. Mag 19th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

IL SS.MA ANNUNZIATA HA UNA NUOVA AREA MEDICA CON CARDIOLOGIA, MEDICINA INTERNA E TERAPIA INTENSIVA

DiGiuliano Monari

Dic 19, 2013

nuovo reparto cardiologia 18dic2013-2

Ieri è stato decisamente un bel giorno per la comunità centese e non solo. Ieri infatti, alla presenza dei vertici dell’Asl ferrarese, delle autorità politiche e dei rappresentanti delle forze dell’ordine locali, sono stati inaugurati due nuovi reparti, l’area medica e la terapia intensiva che potenzieranno i servizi del nosocomio. L’ospedale Santissima Annunziata di Cento cresce, si rinnova, diventando sempre più un punto di riferimento della sanità provinciale. E in questo periodo di tagli e ridimensionamenti non può che essere una notizia positiva. E come annunciato dal Direttore Generale “entro il 2015-16 sarà completato lo schema direttore consegnando alla città ed al territorio un ospedale completamente rinnovato”. L’area medica conta 27 nuovi posti letto che saranno a disposizione delle specialità di cardiologia e medicina interna; per l’area di terapia intensiva sono invece 6 i letti disponibili, dotati di tecnologie all’avanguardia, dai monitor ai respiratori, più un letto che sarà impiegato per i ricoveri di pazienti che debbono essere isolati. In più, è in fase di allestimento una nuova sala operatoria intermedia tra i reparti che curerà gli impianti di pacemaker e defibrillatori che coprirà un fabbisogno annuo stimato tra 140 e 150 pazienti. “Quando si inaugura – afferma Paolo Saltari, direttore generale dell’Ausl di Ferrara – significa che c’è futuro. Sono in programma tanti investimenti nei prossimi anni su questo ospedale, che sta seguendo un iter di ristrutturazione, che prevede anche la nascita di un nuovo pronto soccorso, grazie alla generosità della Fondazione CariCento”. “Questo è il più bel regalo di Natale che la città potesse avere – ha detto il sindaco Piero Lodi –. Che il nostro sistema sanitario continui ad investire, significa che il nostro nosocomio ricopre una posizione centrale nella sanità territoriale e guarda alla nuove sfide che la medicina si prepara ad affrontare”. Secondo il primo cittadino, i due nuovi reparti hanno anche la funzione di aumentare il livello della qualità sanitaria percepita dai cittadini. Dopo la benedizione di monsignor Stefano Guizzardi, i presenti hanno visitato le nuove sale, accompagnati dalla direttrice del Santissima Annunziata Antonella Grotti; prima della cerimonia del taglio del nastro, si è reso omaggio a Gianfranco Gallerani (scomparso molti anni fa in seguito a una terribile malattia), con una targa posta all’ingresso alle sale: a celebrare il momento i genitori ultranovantenni di Gianfranco, Elsa e Vincenzo Gallerani, storici benefattori dell’ospedale con diverse donazioni effettuate in memoria del figlio. Il primario di cardiologia Biagio Sassone, affiancato dai colleghi Marina Malagodi e Giorgio Zoli ha affermato che “le specializzazioni cominceranno a lavorare in stretta sinergia. Si passa dall’interazione all’integrazione”.

nuovo reparto cardiologia 18dic2013

nuovo reparto cardiologia 18dic2013-5

 

Lascia un commento