• Ven. Lug 1st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

In partenza, giovedì 23 giugno p.v. “EState a Cento” – Rocca 2022

DiFONTE COMUNICATO STAMPA

Giu 21, 2022

In partenza, giovedì 23 giugno p.v. “EState a Cento” -Rocca 2022, la rassegna di concerti estivi in programma da giovedì 23 giugno a martedì 26 luglio p.v. sotto il cielo stellato di piazzale della Rocca a Cento.Tra le proposte in calendario, tutte ad ingresso libero, la possibilità -per i 5 importanti eventi di traino – di garantirsi e scegliere il posto a sedere attraverso un contributo di €15 (adulti) e €10 (under 26) destinato in parte agli aiuti al popolo ucraino attraverso l’operato concreto dell’associazione Strade, presente a Cento.

«Il programma di questa edizione è vario e adatto a tutte le età. Abbiamo, più di ogni altra cosa, bisogno di ritrovarci dal vivo e di condividere “belle” emozioni.Il teatro è una medicina benefica per l’anima che cura attraverso la musica, i gesti, la poesia e le immagini evocative generate dalle emozioni” queste le parole di Giorgio Zecchi, Presidente in carica della Fondazione Teatro G.Borgatti di Cento.

Per chi volesse garantirsi il posto a tutti i 5 eventi possibilità di prezzo agevolato attraverso la formula del mini abbonamento.
Per tutte le informazioni:
biglietteria@fondazioneteatroborgatti.it  – 051/6843295
dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19 presso il Centro Pandurera oppure, nelle giornate di spettacolo, a partire dalle ore 20 direttamente in Piazzale della Rocca di Cento.

La rassegna è organizzata dalla Fondazione Teatro G. Borgatti affiancata dal Comune di Cento rappresentato dalla preziosa e attiva collaborazione con l’Assessore alla Cultura, Silvia Bidoli e sostenuta anche grazie all’appoggio di Fondazione Cassa di Risparmio di Cento (Main Sponsor della rassegna) e di Flyer Box srl.

giovedì 23 giugno – ore 21.30
ASCOLTANDO IL CINEMA

Concerto realizzato nell’ambito dell’iniziativa “Passione cinema. Collezionismo e cultura cinematografica a Cento”
in collaborazione con L’Archivio Storico Comunale di Cento, il Liceo Classico Statale Giuseppe Cevolani di Cento e con la partecipazione dell’Istituto F.lli Taddia, Cinema Don Zucchini, la Sala da Té Solidale e Ascom tra i vincitori della X edizione del Concorso bandito dalla Regione Emilia-Romagna “Io amo i Beni Culturali”, risultando primi nella sezione Archivi con il progetto “Passione cinema. Collezionismo e cultura cinematografica a Cento”.
musiche di Morricone, Bacalov, Piovani, Williams
Orchestra Città di Ferrara
direttore Antonio Aiello

Una grande serata dedicata alle più note colonne sonore che hanno segnato la storia del cinema. L’esecuzione dal vivo a cura dell’Orchestra Città di Ferrara sarà accompagnata dalle proiezioni degli stessi film. La direzione sarà affidata al violinista e direttore M° Antonio Aiello.
Nuovo Cinema Paradiso, Il postino, Titanic, Frankenstein Junior, Schindler’s List, La vita è bella, Jurassic Park, Gladiator, The Mission sono solo alcuni dei titoli di cui verranno eseguite le colonne sonore e che ci permetteranno di conoscere ancor più da vicino autori come Ennio Morricone, Nicola Piovani, John Williams, John Morris, Luis Bacalov e Hans Zimmer.  
La musica non può certo da sola decretare il successo di un film, ma ne sottolinea il valore e contribuisce a conservarne il ricordo nel tempo: alcune pellicole che hanno fatto la storia del cinema sono divenute memorabili anche grazie al perfetto connubio con una colonna sonora che non si limita ad accompagnare asetticamente lo scorrere degli eventi, ma ha il potere di coinvolgerci emotivamente, facendoci passare da uno stato d’animo ad un altro con estrema rapidità e talvolta suggerendoci sensazioni che anticipano in qualche modo l’azione. Per una volta, quindi, al contrario di ciò che avviene nel cinema, saranno le sequenze più celebri di ciascun film ad esaltare la bellezza dei temi musicali.

Nell’ambito della rassegna un momento dedicato al Carnevale, il conferimento del “Premio alla teatralità”:

Un premio dedicato ad Enzo Minarelli, figura che ha fortemente ispirato il Presidente della Fondazione Teatro G.Borgatti, Giorgio Zecchi e alla quale vuole in questo modo rendergli omaggio.

“Un premio all’arte espressa spogliata dal giudizio estetico legato al carro, ai costumi alle luci…un premio legato all’essenza di ciò che emerge dalla profondità, non solo in termine di progetto creativo ma “progetto del cuore” che riversa sullo spettatore le emozioni.

Chi era Enzo Minarelli…

Con il viso sempre allegro e sempre pronto a indossare un costume per portare il nome di Cento ovunque nel mondo, Enzo Minarelli era lui stesso il carnevale. Con i coriandoli nel sangue, insieme alla moglie Zelia ha saputo portare nel mondo l’allegria della kermesse centese, parlando anche della città, delle tradizioni e dell’Emilia Romagna, conquistando tutti dal carnevale di Cento fino al grande pubblico del Columbus Day a New York. Un personaggio noto a livello internazionale che ha dato tanto non solo all’ambiente dei coriandoli, storico figurante capace di mostrare a tutti l’allegria del carnevale centese di cui ne parlava fiero ovunque andasse, umile ambasciatore nel mondo coi suoi abiti tanto stravaganti quanto belli ed elaborati. Nel 2019 aveva sfilato in Fifth Avenue a New York al Columbus Day aprendo il corteo con la Federation of Italian american societies of New Jersey, con un costume che aveva fatto appositamente per raccontare l’Italia e l’Emilia Romagna. Ancora prima, le sfilate al Sambodromo di Rio, all’Expo di Milano, a Praga, in Francia, in Austria, solo per citarne alcune. Una vita fatta di coriandoli portando anche il sorriso dove ce n’era più bisogno. “Il carnevale è la mia vita” diceva sempre, insegnando a tutti a saper sorridere… sempre