• Dom. Apr 21st, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

L’EDITORIALE: C’è voglia di normalità, senza sottovalutare il problema COVID

DiGiuliano Monari

Apr 27, 2021

Oggi voglio condividere con i miei lettori il pensiero del sindaco di Ferrara Alan Fabbri che sposo in pieno, anche perchè molto tempo fa – forse 10 mesi – decisi di non pubblicare pedissequamente i dati relativi alla pandemia, per lo stesso motivo che oggi Fabbri spiega nel suo post su FB.

“Ecco una foto di poco fa che dimostra quanta voglia abbiamo di tornare alla vita pre-Covid 😀. Per questo ho deciso di condividere con voi una mia decisione maturata in questi giorni. Con l’apertura di questa nuova fase non pubblicherò più il consueto bollettino #Covid. Con questo non significa sottovalutare il problema o pensare che sia scomparso.Tuttavia credo che ognuno di noi abbia necessità di un’iniezione di fiducia per ripartire, un po’ di sano ottimismo per tornare a pensare ad una vita normale, come riprogrammare le uscite, i pranzi, le cene, le gite fuori porta e stimolare i propri interessi ingabbiati per tutto questo tempo. Tornerò a condividere nuovamente il bollettino quando lo riterrò necessario e se la situazione nel frattempo dovesse iniziare a cambiare in peggio. Uno screen riassuntivo potrete continuare a vederlo quotidianamente nelle mie storie, compreso il numero di vaccinati.Da oggi godiamoci la città … tutta la città! Gli spazi da poter condividere con amici e familiari per fortuna sono splendidi e immensi, e vanno dalle frazioni al centro. Almeno per il momento cerchiamo di evitare di ammassarci tutti in un unico punto, evitando così di vanificare tutti gli sforzi e i sacrifici fatti fino ad oggi.Continueremo a combattere nel nostro piccolo per ottenere sempre più aperture, come la possibilità da parte dei nuclei familiari di accedere alle sale interne di bar e ristoranti, disposizione utile soprattutto per serate fredde o con maltempo come oggi. Continueremo a chiedere che venga posticipato l’orario del coprifuoco nel prossimo mese e che sia eliminato durante i mesi estivi. Anche perché, diciamocelo francamente, quale turista potrà mai scegliere l’Italia se in una nazione vicina ci sarà una situazione più permissiva? Non solo rischiamo di bloccare i nostri imprenditori con ingressi turistici azzerati, ma addirittura costringiamo gli italiani a scegliere di portare le proprie economie in altre nazioni. In questo momento è puro masochismo.Augurandoci il meglio per le prossime decisioni del governo, auguro a tutti voi una buona e responsabile ripartenza!#AlanFabbriSindaco#Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.