• Gio. Dic 1st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Lo Schiaccianoci alla Pandurera: l’intervista

DiMariarita Atti

Gen 20, 2017

Di Mariarita ATTI

Il cartellone Danza 2017 del teatro Borgatti di Cento ha portato sul palcoscenico della Pandurera la compagnia del “Balletto di Siena ” che il 18 gennaio ha eseguito “Lo schiaccianoci” uno dei titoli classici del balletto, liberamente ispirato alla fiaba di E.T. Hoffman, che da sempre fa sognare, con le musiche inconfondibili di Cajkovskij, luci, colori, scenografie e costumi meravigliosi.

schiaccianoci

Il Balletto di Siena, come ha dichiarato il coreografo e direttore artistico Marco Batti, nasce con l’obiettivo di permettere a giovani danzatori di collaborare direttamente con professionisti già affermati e coreografi di fama internazionale, progetto che ha aiutato a portare alla luce tanti talenti.

Ad assumere la parte della giovane Clara, solare e briosa, la ballerina Eleonora Satta.

Il ruolo del fiero soldatino e fedele compagno di avventure, Lo Schiaccianoci, è affidato invece al ballerino Filippo Del Sal. Quest’ ultimo inoltre interpreta il personaggio strano e misterioso dello Zio Drosselmeyer, che fa dono alla bimba del bel giocattolo.

Assieme ai protagonisti gli altri personaggi, anch’essi di grande rilievo, come la Sig.ra e il Sig. Stahlbaum, madre e padre di Clara, interpretati rispettivamente da Camille Granet e Giuseppe Giacalone; il fratello, Fritz, dispettoso e birichino che viene rappresentato in modo sorprendente da un giovanissimo talento della danza, Mirco Badalassi.

Fra i giocattoli donati ai bimbi troviamo uno straordinario soldatino e una meravigliosa bambola, i quali prendono vita attraverso i corpi dei ballerini Amedeo Giunta e Sofia Sanchez Bretones.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.