• Ven. Mag 20th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

NOTTE DI ESERCITAZIONE PER I VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE – Coinvolti 26 ‘novizi’ oltre agli effettivi dell’ANA di Cento

DiGiuliano Monari

Ott 27, 2013

Di Giuliano Monariesercitazione protezione civile 26 ottobre 2013

Notte di ‘operazioni’ alla Protezione Civile di Cento. Si è svolto infatti un corso per ‘aspiranti’ volontari: una 24ore che ha coinvolto 26 ‘novizi’ che, a termine delle operazioni, dovranno decidere se diventare parte dell’organismo di tutela del territorio in maniera effettiva. Il Corso di protezione civile dell’Associazione Nazionale Alpini di Cento si è svolto attraverso una preparazione teorica ed una pratica. I novelli volontari, dai 18 ai 60 anni, uomini e donne, hanno dovuto apprendere le tecniche di realizzazione di un campo tenda con l’innalzamento della tendopoli dove la scorsa notte hanno riposato. Si fa per dire. Un riposo tutt’altro che continuativo e tranquillo. Infatti, dopo che gli istruttori hanno concesso loro di coricarsi, nel bel mezzo della notte, sono stati buttati giù dalle loro brande per andare ad effettuare, in emergenza idraulica simulata, un’esercitazione notturna. I volontari sono stati portati sul luogo dell’allagamento – finto – e, con sacchi di sabbia da loro stessi costruiti, hanno dovuto arginare una ‘rotta’ arginale di un fiume. Il tutto sotto l’attenta ed esperta guida dei volontari dell’ANA di Cento. Anche il vicesindaco di Cento Mario Pedaci ha voluto portare il suo saluto ed il ringraziamento dell’amministrazione comunale. “Sono andato a ringraziare i nuovi volontari a nome dell’Amministrazione comunale – ha detto Pedaci – aggiungendo che “se tutti donassimo parte del nostro tempo agli altri, la nostra vita sarebbe senz’altro migliore”. A Cento sono oltre 60 i volontari che, divisi in squadre, sono sempre reperibili e pronti per affrontare emergenze idrauliche. La sede operativa si trova in via dei Tigli a Cento. Le operazioni si sono svolte ininterrottamente dalle ore 20 di ieri sera fino alle 12 di oggi, durante la notte hanno interessato la zona industriale di via Modena e canalino deviatore del CER per quanto concerne la prova di motopompe, gruppi elettrogeni e torri faro, mentre contemporaneamente diversi uomini hanno effettuato prove di sorveglianza arginale nel tratto compreso da Dosso a Cento (fino argine traversante) con simulazione di interventi per varo telone e costruzione saccaie di sabbia.

Complessivamente verranno utilizzati n. 8 automezzi muniti di dispositivo lampeggiante blu e n. 3 rimorchi attrezzati.

Lascia un commento