• Ven. Mag 20th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

PORTA A PORTA: c’è l’interrogazione della Lega

DiGiuliano Monari

Ott 7, 2013

Interrogazione sul porta a portalorenzo magagna 2012

Considerato che:
Verso fine settembre è partito il cosiddetto lotto 1 della raccolta porta a porta del comune di cento

Visto che:
La partenza di questa raccolta ha provocato polemiche sugli organi di stampa e segnalazioni di notevoli disservizi da parte degli utenti, riguardo alla scarsa comunicazione riservata a pochi incontri pubblici oltre alla mancanza della consegna del kit per differenziare a tutti gli utenti.

Considerato che:
Resteranno sul territorio i cassonetti dell’indifferenziata che non incentiveranno i cittadini a differenziare

Verificato che:
L’amministrazione sulla stampa e negli incontri pubblici ha affermato che ci dovranno essere dei non meglio specificati adattamenti del piano in corso d’opera e che i cassonetti dell’indifferenziata rimangono per dar tempo ai cittadini di riprendersi dal terremoto e abituarsi al porta a porta.

Poiché:
Nella vicina Pieve di Cento il porta a porta è partito a maggio 2013 con l’eliminazione dei cassonetti indifferenziati da subito, pur avendo avuto un terremoto come Cento e non avendo mai fatto il porta a porta
A Pieve la comunicazione con i cittadini è partita a febbraio 2013 con operatori di Hera che sono andati in tutte le case del comune per spiegare il porta a porta e con incontri settimanali per spiegare il tutto ai cittadini
I kit sono stati consegnati a tutti dando ad ognuno un’appuntamento nel centro comunale di raccolta rifiuti

Tutto ciò premesso:
S’interroga l’assessore preposto per sapere:
Perché avendo visto l’ottima realizzazione del porta a porta a Pieve non si è pensato di prendere spunto da questa.
Come si pensa che pochi incontri collettivi con i cittadini possano dare adeguate spiegazioni del progetto agli stessi.
Se non ritiene che i cassonetti dell’indifferenziata lasciati in strada non possano disincentivare la raccolta differenziata.
Quali e quante sono le voci di costo tenute in considerazione per l’avvio e l’esercizio del porta a porta
Com’è stato possibile per l’amministrazione valutare ed approvare il piano nei suoi aspetti tecnici ed economici, se permangono incognite che dovranno essere aggiustate da dei non meglio specificati adattamenti del piano in corso d’opera

Si richiede risposta scritta
Capogruppo LEGA NORD Cento Magagna Lorenzo

Lascia un commento