• Gio. Set 29th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

RACCOLTA DIFFERENZIATA: Cento in Movimento “La nostra proposta al presidente, II Commissione Consiliare di Cento, Cosma Tassinari, al comune di Cento e alla CMV è stata accettata. Ma a Vigarano Mainarda”

DiGiuliano Monari

Mag 30, 2014

esterno CMV giugno 2008Il Gruppo Spontaneo Cento in Movimento accoglie con molto piacere la notizia che nel Comune di Vigarano Mainarda l’Amministrazione e CMV Servizi abbiano avviato un sistema di raccolta differenziata che prevede di premiare i cittadini e le famiglie virtuose con dei “buoni spesa” utilizzabili nei negozi sul territorio comunale.

Non vogliamo prenderci meriti non nostri, per tale iniziativa. Ma vogliamo sottolineare che quanto attuato è stato da noi suggerito a CMV Servizi per il Comune di Cento, a marzo del 2013, in occasione della riunione della Commissione Ambiente da noi stessi sollecitata. (La Nostra Proposta del 18-12-’12). In tale occasione abbiamo non solo sottolineato la necessità di cambiare il sistema di raccolta, e la nostra disponibilità a supportare l’Amministrazione. Ci siamo anche impegnati a formulare una proposta molto simile a quella attuata a Vigarano, contattando una ditta di Calderara di Reno (quindi molto vicina territorialmente) disponibile a sviluppare tecnicamente il sistema. Ne concludiamo che la collaborazione tra una Amministrazione virtuosa, una Azienda di servizi competente e una cittadinanza attiva, attenta e propositiva possono collaborare senza conflitto per la soluzione dei problemi ambientali. E che se una giunta è aperto al dialogo e intende realizzare concretamente progetti virtuosi, trova nella popolazione locale un supporto indispensabile. Spiace al contrario constatare che nel Comune di Cento non ci sia stata alcuna reazione alla nostra proposta. E soprattutto nessuna reazione alle critiche mosse nei giorni scorsi dal report sui rifiuti che abbiamo redatto in un anno di lavoro, ostacolati in molti modi nella ricerca della documentazione. Ci chiediamo come mai un simile silenzio, e come mai non si possa adottare anche da noi un sistema simile a quello di Vigarano, visto che CMV Servizi opera anche sul nostro territorio. A pensar male sembrerebbe che questa inspiegabile inerzia sia dovuta al fatto che il Progetto Liberi di Differenziarci non è stato prodotto, approvato e attivato dalla Giunta Lodi, bensì da quella di Centrodestra Tuzet. E che quindi il Sindaco non possa capitalizzare una vittoria politica rappresentata da un miglioramento nelle condizioni ambientali del suo Comune. Sarebbe una situazione veramente paradossale, e non vogliamo crederci. Resta il fatto che a pagarne le conseguenze sono sempre i cittadini, a volte ignari di ciò che si sarebbe potuto fare impostando una raccolta che, a fronte di un impegno nel differenziare, avrebbe apportato una soddisfazione economica.

Lascia un commento