• Dom. Giu 26th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

SANT’AGOSTINO: a due mesi dalle elezioni l’ex prima cittadina Claudia Balboni dice ‘no’ ad un suo impegno e annuncia di sostenere Stefania Agarossi

DiGiuliano Monari

Mar 20, 2014

claudia balboniDi Giuliano Monari

È la prima ‘mossa’ pubblica nel panorama politico santagostinese, a due mesi dalle elezioni amministrative che si terranno il prossimo 25 maggio, e che vedono uscente l’attuale sindaco Fabrizio Toselli. E la prima uscita pubblica la fa l’ex prima cittadina Claudia Balboni, sindaco di Sant’Agostino per due mandati consecutivi dal 1999 al 2009, che spiega la sua ‘non intenzione’ ad un nuovo impegno politico come candidata sindaco. “Con pochi concetti – spiega l’avvocato Balboni ai giornalisti convocati nel suo studio – vorrei ringraziare i miei concittadini che con una certa insistenza mi chiedono se mi ricandidi a sindaco dopo l’esperienza 99-2009 (due mandati consecutivi, ndr): vorrei ringraziarli per il pensiero e questo mi fa piacere ma non mi candido a sindaco e non sarò in alcuna lista ma, come donna che recentemente ha aderito al centrodestra e per l’amore smisurato che ho per il mio comune, ho prestato attenzione alle chiacchiere riguardo al prossimo appuntamento delle amministrative”. Claudia Balboni dunque intende fare chiarezza riguardo il suo presunto impegno pubblico alle prossime elezioni. “Con grande franchezza – aggiunge – ritengo però di appoggiare la candidatura della dott.sa Stefania Agarossi, persona di grande energia, intelligenza e capacità, tutte caratteristiche espresse soprattutto nelle numerose attività di volontariato che svolge nel comune. Ritengo – chiarisce – che una lista civica possa rispondere bene alle esigenze di un comune come Sant’Agostino. Voglio quindi invitare i miei concittadini ad appoggiare questa lista civica che si sta formando attorno al nome di Stefania Agarossi. Se invece il centrodestra di Sant’Agostino volesse appoggiare una diversa figura sono disponibile a fare le primarie del centrodestra. Questo per non riconsegnare il comune al centrosinistra”. Riguardo al panorama politico locale spiega che “nelle mie due tornate elettorali non ero sola, ritengo di non avere preso voti solo dal centrodestra, erano voti trasversali. Un centrodestra non organizzato potrebbe consegnare la città al centrosinistra. A Sant’Agostino le elezioni amministrative si terranno il 25 maggio prossimo assieme alle elezioni europee. A proposito di candidature c’è a segnalare che il sindaco uscente Stefano Toselli non ha ancora sciolto le riserve. Voci ricorrenti darebbero come ‘disponibile’ l’attuale vicesindaco di Sant’Agostino Roberto Lodi che, sempre stando alle voci circolanti, sarebbe disponibile ad una sua candidatura qualora l’attuale sindaco Fabrizio Toselli non dovesse ricandidarsi per un secondo mandato. Riguardo ai bisogni impellenti per la città afferma che “serve grande attenzione ai fondi arrivati anche dal terremoto, serve mola attenzione anche alle fasce più deboli e molto contatto con la popolazione”.

Lascia un commento