• Mar. Ago 9th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

SCUOLA: APERTO L’ANNO SCOLASTICO A CENTO E FRAZIONI

DiGiuliano Monari

Set 16, 2013

Di Giuliano Monaristudenti entrata scuola

Le scuole del territorio centese stamattina hanno riaperto i battenti per il nuovo anno scolastico. Ricco il programma dei ‘saluti’ istituzionali ai tantissimi che siederanno sui banchi di scuola, molti per la prima volta. Alle 9 a Casumaro, giornata inaugurale per la scuola materna donata dall’associazione nazionale alpini, che accoglierà per la prima volta i bimbi all’interno delle aule. Poi, alle 10, sarà la volta della scuola primaria ‘Il Guercino’ di Cento, che riceverà una donazione dei lavoratori dell’area Veneto di Coop Adriatica, con gli interventi del dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo 1, Anna Tassinari, il vicepresidente di Coop Adriatica, Giovanni Monti, e i direttore degli uffici politiche risorse umane e politiche sociali di Coop Adriatica, Nicoletta Bencivenni e Marco Gaiba. Una rappresentanza dei lavoratori del Veneto di Coop e i segretari regionali dei sindacati Filcmas Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil consegneranno un assegno simbolico da devolvere all’acquisto di materiali scolastici. Quindi, sarà il momento del sottosegretario del Ministero dell’Istruzione Gianluca Galletti che, alle 10.45, aprirà il suo tour nelle scuole centesi, accompagnato dall’assessore regionale Patrizio Bianchi. La prima tappa sarà alla scuola di Penzale, alle 11,45 si sposterà all’istituto professionale Ipsia ‘Taddia’, dove incontrerà il dirigente Andrea Sardini. Poi una piccola deviazione verso la scuola paritaria ‘Elisabetta Renzi’ di Cento, prima di chiudere la visita istituzionale al polo scolastico di Corporeno, dove sarà presente anche il vice direttore generale dell’Ufficio scolastico per l’Emilia Romagna, Versari. E domani, martedì 17, alle 11, sarà inaugurata la rinnovata sede dell’Isit ‘Bassi Burgatti’ di Cento. Saranno presenti il commissario straordinario per la ricostruzione e presidente della Regione, Vasco Errani, la presidente della Provincia Marcella Zappaterra, il sindaco di Cento, Piero Lodi, e il presidente di Recordati spa, Giovanni Recordati, oltre a dirigenza, insegnanti, studenti (circa 1300) e genitori della scuola. Si tratta di una vera e propria apertura, dopo le pesanti ferite inferte all’edificio dal violento terremoto del maggio 2012.

Lascia un commento