• Lun. Lug 22nd, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

SELLA, DI PAOLANTONIO E’ IL NUOVO ALLENATORE: PRONTO UN BIENNALE

DiFONTE COMUNICATO STAMPA

Giu 19, 2024

La Benedetto XIV è lieta di comunicare che Emanuele Di Paolantonio è il nuovo allenatore della Sella Cento, l’ex Imola ha firmato un biennale.
Nonostante la giovane età, vanta una carriera già ricca di esperienze. Emanuele è originario di Teramo e inizia la sua carriera sulla panchina della squadra della sua città, all’epoca in Serie A, come assistente di allenatori importanti come Pancotto, Boniciolli, Dalmonte, Capobianco e Ramagli.

Successivamente, entra nello staff tecnico della Sutor Montegranaro per due stagioni, sempre come assistente, questa volta di coach Charlie Recalcati, poi nel 2014 si trasferisce a Omegna, in serie A2 Silver, dove diventa primo assistente di coach Alessandro Magro. L’inizio della sua carriera, quindi, è caratterizzato dalla presenza di grandissimi allenatori dai quali attingere.

Nell’estate del 2015 torna in Abruzzo, a Roseto e diventa capo allenatore. In riva all’Adriatico rimane per due stagioni, raggiungendo il traguardo dei playoff promozione prima e vincendo la serie di playout contro Napoli poi.

Nell’estate del 2018 si trasferisce all’Andrea Costa Imola, sempre in Serie A2, dove resta per due stagioni. Due anni dopo, Di Paolantonio porta i suoi talenti a Mantova, dove rimane fino a gennaio 2021. Dopo di che, è il momento di tornare al fianco di Alessandro Magro, questa volta in Serie A con la Germani Brescia, dove rimane due anni come primo assistente, per poi tornare a Imola in B nazionale, dove ha concluso l’ultima stagione, raggiungendo l’obiettivo della Salvezza.

Ecco le prime parole del coach biancorosso:

Sono estremamente soddisfatto di essere il nuovo allenatore di Cento. Arrivo in una Società importante e strutturata, che ha fatto molto bene negli ultimi anni, e sono estremamente carico e motivato per questa nuova sfida. Ringrazio il Club per aver scelto me per iniziare un nuovo percorso. Sappiamo che sarà un’annata lunga e difficile, e per questo siamo già a lavoro con Renato e con il Club per provare a costruire il gruppo adatto, che possa offrire la migliore versione di se stesso ogni giorno.”