• Gio. Lug 25th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

Sottoscritto a Matera l’accordo tra Virginia Edizioni e Talia Teatro

DiGiuliano Monari

Ago 29, 2016

sottoscritto marottaIl 23 agosto a Matera, nel cuore del Sasso Barisano, la casa editrice emiliana di Elena Marotta, con sede a Dosso di Sant’Agostino (Ferrara) e contraddistinta dal marchio Virginia Edizioni e Talia Teatro, nella persona di Antonio Montemurro, hanno sottoscritto un accordo di collaborazione reciproca, finalizzato ad implementare e sviluppare diverse attività culturali.

Nello specifico, gli accordi raggiunti consentiranno a Virginia Edizioni di fruire di un prestigioso e suggestivo contesto per la presentazione di eventi letterari nel cuore della città nominata Capitale Europea della Cultura 2019 e a Talia Teatro di implementare la propria attività quale “contenitore culturale” che ferme le sue originarie vocazioni teatrali, oggi si apre a nuovi contesti ed eventi.

 

Infatti, da circa un anno Talia Teatro ha realizzato nel Sasso Barisano un teatro che ha la tipica architettura dei Sassi di Matera, essendo in parte scavato nella roccia.

 

Proprio in questo spazio, che viene utilizzato anche per le prove di recitazione, per la Scuola di teatro e per le rappresentazioni teatrali, proprie o di altre compagnie, nonché per casting e come location per set cinematografici,  troveranno spazio numerose e diverse attività culturali, quali, tra le altre, quelle che Virginia Edizioni si propone di effettuare con gli accordi raggiunti, oltre a conferenze e mostre di pittura.

 

Talia Teatro, Associazione Culturale di Filodrammatici, molto nota a Matera, è stata fondata nel Settembre del 1994 dall’attore Antonio Montemurro ed ha come ispirazione di base quella del teatro d’autore, ovvero quel teatro che riconosce nel testo l’elemento essenziale della messinscena. Il recupero del vernacolo è un altro caposaldo della associazione con l’intento e la finalità di consegnare ai posteri, attraverso le registrazioni, un documento utile per quando il dialetto non sarà più parlato da alcuno.

 

Nel repertorio di Talia Teatro si annoverano diverse commedie originali, in vernacolo materano – appunto – o in lingua, scritte dallo stesso Montemurro, che si occupa anche della regia.

 

Dal 1994 ad oggi Talia Teatro ha rappresentato una quarantina di lavori, originali e di Autori Classici, quali Euripide, Molière, Brecht, Eduardo De Filippo, Scarpetta, Peppino De Filippo e dal 1999 ha istituito presso di sé anche una Scuola di recitazione.

 

Virginia Edizioni, marchio registrato sotto il quale si distingue la casa editrice guidata da Elena Marotta, è prevalentemente orientata nella pubblicazione di raccolte di poesie e libri di narrativa. Proprio per l’attuazione del progetto imprenditoriale e culturale perseguito, che passa necessariamente non per la sola stampa, ma anche per la diffusione dei testi pubblicati, Virginia Edizioni ha cercato e trovato la collaborazione di Talia Teatro: “In un contesto” ha dichiarato Elena Marotta “ove, specialmente per autori poco noti, anche se talentuosi, è di fatto difficoltoso trovare luoghi ove poter fare conoscere le proprie opere, ritengo che la possibilità di fruire del Teatro nel Sasso anche per gli eventi letterari sia sicuramente un valido punto fermo e una certezza per gli autori. Ringrazio Talia Teatro e Antonio Montemurro per l’entusiasmo e la disponibilità con la quale hanno accolto e messo in pratica l’idea che ho loro proposto.

 

La forte volontà delle parti di addivenire ad un accordo di stretta collaborazione è tangibilmente testimoniata dalla esclusiva pattuita reciprocamente, che prevede per Virginia Edizioni l’obbligo di non svolgere direttamente, in tutto il territorio del Comune di Matera, presentazioni o eventi letterari al di fuori del “Teatro nel Sasso” e per Talia Teatro l’obbligo di non effettuare con altri soggetti che non siano Virginia Edizioni presentazioni di libri o incontri con l’autore.

 

Nelle fotografie, Antonio Montemurro per Talia Teatro e Elena Marotta sottoscrivono gli accordi nel Teatro nel Sasso, interno ed esterno del Teatro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.