• Dom. Lug 21st, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

TERRE DEL RENO: Lodi “Il processo di fusione dovrà essere accompagnato da una serie di interventi, puntando ad un riequilibrio dei servizi sul territorio”

DiGiuliano Monari

Mag 2, 2017

 Il candidato sindaco della lista civica ‘Terre Unite’, Roberto Lodi, svela un altro punto cardine del proprio programma elettorale. Dopo aver tracciato alcuni degli interventi prioritari sul fronte della ricostruzione post-sisma, l’aspirante primo cittadino propone alcune idee per ricalibrare il sistema di servizi sul neonato Comune, allargandoli anche alle frazioni. In particolare, su Dosso, “dove, se andremo al governo – annuncia -, intendiamo aprire una delegazione comunale, riqualificando uno stabile di nostra proprietà (l’ex ‘Centro anziani’), attualmente abbandonato, che potrà ospitare alcuni uffici comunali e anche uno spazio nel quale sindaco e Giunta potranno incontrare direttamente i cittadini. Delegazioni comunali non mancheranno nemmeno a Mirabello, dove vanno garantiti servizi, in maniera tale da coprire i tre punti nevralgici del territorio”. L’intento è quello di avvicinare sempre di più l’amministrazione alla cittadinanza, in particolare quella anziana che ha una maggiore difficoltà a spostarsi in auto o con mezzi pubblici. “Nel processo di fusione – prosegue Lodi – bisognerà inevitabilmente rivedere l’organizzazione degli uffici. E in questo contesto diventa fondamentale accelerare sulla realizzazione del nuovo Municipio a Sant’Agostino, che verrà ospitato nelle ex scuole medie che dovranno subire un complessivo recupero post-sisma: dico questo perché, con la nascita di Terre del Reno, né Sant’Agostino né Mirabello dispongono di una struttura adeguata dopo il terremoto”. Quest’ultimo intervento dovrà essere accompagnato da una riqualificazione di corso Roma, “che – ricorda il candidato – dovrà essere funzionale alla necessità di collegare il Municipio. In più, questa riqualificazione potrebbe dare nuovo impulso ad una via che un tempo era un fiore all’occhiello del paese, ricca di negozi e attività, mentre oggi non lo è più”. Dunque, fusione e ricostruzione sono temi che si intrecciano nella visione di Roberto Lodi che si sta preparando a presentare il proprio programma nelle frazioni, con appuntamenti che si stanno calendarizzando in questi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.