• Ven. Lug 12th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

Toselli: POLITICHE SPORTIVE,  DIALOGO E SOSTEGNO A TUTTE LE ASSOCIAZIONI – Giunta a 5 assessori in base a criteri specifici

DiGiuliano Monari

Giu 13, 2016

appello al voto fabrizio toselli«Lo sport deve essere rimesso al centro della comunità, come le associazioni devono essere rimesse al centro del progetto del rilancio di Cento e del suo territorio, attraverso l’ascolto e il concreto sostegno». Di qui parte il programma di mandato del candidato sindaco Fabrizio Toselli (Cento Civica e Idea in Comune) in tema di sport.«Innanzitutto incontreremo tutte le associazioni per monitorarne le attività, le problematiche e le esigenze – spiega -. E da subito ci impegneremo in un censimento dell’impiantistica per capire dove e come intervenire: nella manutenzione di tutte le zone sportive, ma anche nella realizzazione di nuove strutture, di cui il territorio è carente, sia nel capoluogo sia nelle frazioni».
Ci sono poi interventi complessi. Lo stadio Bulgarelli, «abbandonato, non curato, dimenticato». «Cento, la Centese e il calcio in generale hanno bisogno di un progetto rapido e concreto, che coinvolgerà anche lo storico velodromo Ardizzoni, rendendolo più fruibile e moderno – argomenta Toselli -. È necessaria una riqualificazione della struttura a partire dai muri esterni passando per gli spalti, migliorando il bar e sfruttando al meglio le stanze sotto le gradinate. Il fondo erboso, mai sistemato dopo i mondiali di tiro alla fune, deve essere rigenerato e reso maggiormente drenante. L’impianto idrico danneggiato dal terremoto dovrà essere revisionato e migliorato, limitando così gli sprechi e le spese. I pali dell’illuminazione, ormai marci, dovranno essere sostituiti con sistemi all’avanguardia, valutando anche la possibilità di pannelli solari».
E, ancora, il PalArchos. «Prima andrà sottoposto a riqualificazione per rispondere alle esigenze immediate, utilizzando fondi già stanziati a bilancio. Poi sarà sottoposto a una progettazione complessiva».
Per quanto riguarda la palestra vicino alla bocciofila «i fondi del terremoto verranno impiegati per il suo recupero: non si possono, d’altra parte, utilizzare per lavori diversi da quelli della ricostruzione post sisma».
In programma la promozione dell’attività motoria rivolta ai giovani, con contributi specifici per le società sportive impegnate nell’avviamento allo sport e nel settore giovanile, e agli anziani.
«Intendiamo adottare il progetto “Palestre Sicure”, con strutture dove è possibile praticare attività fisica prescritta come terapia dai medici del Servizio sanitario, grazie alla presenza di personale specializzato e appositamente formato e alla dotazione di defibrillatori cardiaci».
In elenco anche il potenziamento delle strutture esistenti all’aperto e realizzazione di nuovi impianti liberi e fruibili a tutti, la creazione di una mappa ‘podistica’ con una rete dei percorsi, il riadattamento di alcune aree della città in abbandono per sport di nicchia, skate park, zona parkour, zona murales, campo sosftair o paintball.

GIUNTA DI CINQUE ASSESSORI SCELTI IN BASE A SPECIFICI CRITERI
La squadra di giunta sarà costituita da cinque componenti, anziché sette come dettato dalla Legge 7 aprile 2014 n. 56: questo numero è sufficiente per un funzionale e pronto governo del territorio centese. Verrà scelta sulla scorta di criteri specifici e di un metodo nuovo.
Questi i principi individuati:
competenza, in relazione alla delega assegnata
territorialità, a rappresentare l’intero territorio capoluogo e frazioni, proporzionalmente
pari opportunità, nel rispetto dell’uguaglianza di genere già prevista dalla normativa
condivisione, dal momento che saranno coinvolte nella scelta tutte le realtà interessate alle deleghe, per valutare insieme quale sia la modalità migliore per una efficace collaborazione.
Nessun valzer di poltrone e nessuna casella da riempire in base alle esigenza delle grandi ammucchiate. Con coerenza presentiamo un progetto che è rimasto libero da condizionamenti esterni e da ordini di segreterie di partito lontane dal territorio, ciò a garanzia della governabilità e dell’immediata operatività.