• Gio. Giu 30th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

TRAMEC BELLA A META’, ALLA FINE VINCE ORZINUOVI

DiGiuliano Monari

Nov 24, 2014
derby basket 28 novembre 2009Di Federico Mezzetti
Cento domina per 25’, con tanta difesa e un gioco a tratti spumeggiante, poi si blocca affidandosi troppo al tiro dalla lunga distanza permettendo a Orzinuovi, negli ultimi dieci minuti di partita, di rivoltare la partita come un calzino. Vittoria meritata per i bresciani, che hanno dimostrato di essere una squadra da vertice, mentre per la Tramec secondo stop casalingo nelle ultime tre uscite.

Albanesi preferisce ancora Vitali a capitan Di Trani, e proprio l’ex Tortona risponde subito presente. Cinque punti e 7-0 al 2’ con coach Eliantonio costretto a fermare subito la partita. Bei e Requena interrompono la falla ma Bianchi è tarantolato, 7 punti consecutivi, e Cento scappa ( 14-6 poi 20-9) con una schiacciata di Cutolo. Orzinuovi è troppo brutta per essere vera e subisce a rimbalzo lo strapotere dei lunghi centesi. Bianchi sale già in doppia cifra (26-16) e dalla panchina escono Quarisa e Ikangi con tanta intensità e impatto. Bedetti, dopo un inizio in sordina, cerca di scuotere i suoi, ma un 2+1 di Quarisa tiene Cento sempre a cavallo della doppia cifra di vantaggio (37-26). Poi botta e risposta tra Ikangi e Panni, prima del canestro sulla sirena di Broglia che porta le squadre all’intervallo lungo (45-33). Bianchi ricomincia da dove aveva finito e il vantaggio aumenta (54-38 al 24’), ma qui gli ospiti si mettono a zona e, minuto dopo minuto, iniziano una lenta ma costante rimonta. Ferrarese e Requena dai 6,75 indicano la strada, il lungo argentino diventa un fattore (54-48) e Bedetti è una spina nel fianco in 1vs1. Orzinuovi si ritrova a -2 (54-52 al 30’) e la partita è completamente riaperta. 6 punti consecutivi di Bedetti danno il primo vantaggio ospite, 54-58, con Cento in difficoltà ad attaccare la zona e troppo legata al tiro dalla lunga distanza (4/22 finale). Longobardi dai 6,75 da il ‘+7’ esterno prima che Cutolo e Carretti suonano la carica cercando soluzioni vicino a canestro e impattando a quota 68 al 35’. Ma è un fuoco di paglia: Broglia fa la voce grossa nel pitturato e un canestro di Panni vale gioco, partita e incontro. Di Trani e Bianchi forzano in attacco e finisce qui (68-74) con i tifosi ospiti in campo a festeggiare i propri giocatori. Cento fallisce l’aggancio solitario in testa alla classifica, anche se solo per una notte, e vede violare per la seconda volta il parquet del PalaBenedetto. Ora trasferta insidiosa in quel di Lugo prima di un trittico di partite interne intervallate dalla pausa natalizia.

 

Lascia un commento