• Dom. Mag 29th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

VOLANTINI ANONIMI A CASUMARO: RINASCE LA CARBONERIA?

DiGiuliano Monari

Set 25, 2013

chiesa casumaro

Di Giuliano Monari

VOLANTINI ANONIMI A CASUMARO: RINASCE LA CARBONERIA? E’ il consultore casumerese Toselli che se lo chiede in una accorata lettera alle redazioni.  “Non a caso – scrive in una lettera alle redazioni giornalistiche Gilberto Toselli – tempo fa, avevo informato il sig. Prefetto di Ferrara, rappresentante dello Stato in particolare Ministero dell’Interno, sulla situazione di Casumaro, assolutamente tranquilla ma con un malcontento diffuso tra i cittadini a causa dell’antenna  che i nostri governanti locali in accordo con la Partecipanza Agraria di Cento e la società’ telefonica Wind intendono posizionare su via Bochetti, in prossimità’ del nuovo asilo comunale da poco inaugurato, costruito e regalatoci dall’Associazione Nazionale Alpini (ANA) che ringraziamo di vero cuore.  A nulla – sottoline ail consultore – valgono le manifestazioni di contrarietà’ espresse prima con una petizione inoltrata al sig. Sindaco del Comune di Cento, sottoscritta da 499 firmatari e poi con l’invio di 168 raccomandate di casumaresi inoltrate al SUAP comunale, contenenti osservazioni contrarie a quella installazione, a cui si aggiungono osservazioni di altri cittadini centesi, delle associazioni locali di Legambiente ed ENPA e della Consulta. E’ dunque evidente che nel paese di Casumaro, composto da circa 900 nuclei familiari, una manifestazione cosi’ ampia, non ascoltata dal governo locale, che intimidisce (cosi’ viene recepito) chi esprime il proprio pensiero nel massimo rispetto della legalità’ (vicenda striscione), incute perplessità , timori e astio di vario genere, per cui ora si ricorre a VOLANTINI ANONIMI solo per segnalare giustamente le criticità  esistenti nel nuovo asilo. L’esempio del giardino ridotto a cantiere è sotto gli occhi di tutti quelli che lo vogliono vedere: criticità’ che doveva essere evitata per consentire ai bimbi di utilizzare questo scorcio di bella stagione per stare all’aperto; se in tre mesi ANA ha costruito l’asilo, terminato ai primi di giugno con l’inaugurazione alla presenza del  Presidente della Camera e del Prefetto, il Comune aveva il dovere di utilizzare i successivi tre mesi per rendere praticabile almeno una parte di giardino, quella piu’ vicina allo stabile. Cara Amministrazione – scrive Toselli – , se per cosi’ poco si ricorre all’anonimato, prevedo la rinascita della carboneria a Casumaro  e non certo per volontà’ dei pacifici e tolleranti cittadini ma a causa del Vostro ottuso comportamento  che tutto SA, senza  ascoltare le richieste della gente. Vorrei che ciò’ non si verificasse, ma ne dubito, stante questo modo di comportarsi. Dia un segnale significativo allontanando l’antenna di soli 200 metri come TUTTI CHIEDIAMO!”

Lascia un commento