“La schiena va a scuola” ciclo di conferenze organizzate dall’Istituto Comprensivo 1 “Il Guercino” di Cento

Visite: 264

scuola media il guercinoSi concluderà ad aprile con gli ultimi due incontri (martedi 14 aprile 2015 alle ore 17.30 ” Gli stili di apprendimento” e martedi 21 aprile “La schiena va a scuola” il ciclo di conferenze organizzate dall’Istituto Comprensivo 1 “Il Guercino” di Cento, via Alighieri 6, per i genitori. Il programma quest’anno è stato particolarmente ricco e gli incontri hanno attirato un buon numero di presenze. Il programma era articolato in due filoni:

 

1) PERCORSO LEGALITA

 

Patto Educativo di Corresponsabilità

Il “Patto Educativo di Corresponsabilità” tra scuola e famiglie segnala e sottolinea la necessità di una forte alleanza educativa tra le due istituzioni sociali a cui è affidato il delicatissimo compito di istruire e formare le giovani generazioni. La scuola dovrà perseguire costantemente l’obiettivo di costruire un’alleanza educativa con i genitori degli alunni e degli studenti ed i genitori – per parte loro – dovranno impegnarsi a supportare quotidianamente gli interventi educativi e didattici dell’istituzione scolastica. L’istituzione scolastica, a sua volta, si impegna a qualificare i ragazzi, a fornire un luogo di apprendimento adeguato, nel limite delle proprie competenze e a una comunicazione continua e trasparente nei confronti delle famiglie.

Le insidie e i vantaggi dei  social network e della rete

La diffusione sempre più pervasiva di Internet, quale mezzo di comunicazione e di socializzazione, è confermata dal numero crescente di minori che navigano sul Web e dal tempo sempre più ampio che i più giovani dedicano alla comunicazione on-line. L’ambiente digitale è sempre più un contesto di interazione ed espressione della personalità dei più giovani, che colgono con entusiasmo tutti i vantaggi dell’interattività nelle attività di apprendimento, di gioco e di ricerca di informazioni funzionali ai propri studi. L’idea di fondo di tali attività è quella di fornire ai minori uno strumento di comunicazione libero e creativo, pur con la responsabilità e lo stimolo educativo degli adulti. In particolare, negli incontri con i genitori, si intende riflettere e informare relativamente alle insidie che tali strumenti, usati in maniera impropria, nascondono..

 

Le dipendenze.

Fornire un’informazione/formazione per la prevenzione alla tossicodipendenza che  parta dai dubbi dei ragazzi, dalla loro disinformazione, dalle loro costruzioni razionali che giustificano l’uso di sostanze e, non ultimo, dalla necessità di affrontare una prima riflessione sulle cause, o meglio gli ambiti nei quali essa si radica e si espande. L’incontro si propone inoltre di affrontare anche le dipendenze importanti quali il fumo, l’alcool, il cibo e computer.

 

I seguenti concetti sono il filo conduttore di tutti gli incontri:

-cittadinanza consapevole e attiva;

– cultura della legalità ;

– consapevolezza da parte degli alunni del proprio ruolo di cittadini, titolari di diritti e di doveri;

 

Personale coinvolto

 

. personale della scuola (Dirigente Anna Tassinari, prof. Neri Massimo)

. Arma dei Carabinieri (Capitano Eliseo Mattia Virgillo)

. Psicologo iscritto all’Albo – (Nadia Bertolotti del servizio Sert)

. Esperti settore – Davide Rambaldi (educatore e referente per le attività di prevenzione SERT Usl Bologna, docenti Istituti Superiori (Fiammetta Zanetti)

 

 

 

2 ) PERCORSO STAR BENE A SCUOLA

 

Dimensioni della personalità

In parallelo ad incontri effettuati alla mattina con gli allievi, sono state presentate ai genitori le varie tipologie emozionali-comportamentali, strategie per comprendere cosa i nostri figli ci possono dire a partire da un esame delle loro posture. sono state presentate e proposte efficaci di comunicazione e di relazione in base alla persona che si ha di fronte.

 

La schiena va a scuola

Incontro con un fisioterapista dell’Associazione Italiana Fisioterapisti per l’Emilia Romagna, in supporto all’incontro che è stato condotto nelle classi per i ragazzi. Il fisioterapista illustrerà ai genitori le problematiche relative ad un’errata postura dei ragazzi in età evolutiva e le strategie necessarie alla prevenzione di atteggiamenti scoliotici.

 

La gestione delle emergenze

Queste le domande che hanno accompagnato  l’incontro: –cosa devono fare i genitori in occasione di eventi di emergenza? Quali sono i comportamenti corretti per evitare il panico? Sono intervenuti il responsabile della sicurezza dell’istituto, dott. Travagli, il responsabile della Protezione Civile, Glauco Maini e un operatore della protezione civile.

 

 

Stili di apprendimento e strategie di studio

Il benessere a scuola è legato al successo scolastico. Ogni alunno ha diversi stili di apprendimento e utilizzare le strategie giuste aiuta nello studio e nel raggiungimento del successo scolastico. L’incontro è condotto da: Associazione Oltremodo di Bologna, Dott. Cafaro; prof.ssa Susanna Tieghi.

 

 

 

Personale coinvolto

 

. personale della scuola (Dirigente, prof. ssa Susanna Tieghi, prof.ssa Elisa Volpini)

. Dott. Cafaro (Associazione Oltremodo, Bologna)

. Arma dei Carabinieri (Capitano Eliseo Mattia Virgillo)

. Esperti settore – fisioterapista dell’Associazione Italiana Fisioterapisti per l’Emilia Romagna, responsabile della sicurezza dell’istituto, dott. Travagli, responsabile della Protezione Civile, Glauco Maini e un operatore della protezione civile)

Share Button

Share

Lascia un commento