Pasqua e grandine: Alto ferrarese sotto i ‘chicchi grossi come noci’

Di Giuliano Monari 

Nella notte tra Pasqua e pasquetta forte vento e grandine hanno causato molti danni, lavoro extra per vigili del fuoco e protezione civile schierata sul campo per dare un aiuto a chi si fosse trovato in difficoltà. Tra Pasqua e pasquetta la grandine, le raffiche di vento e la pioggia hanno infatti costretto i vigili del fuoco a un lavoro extra nel centese per mettere in sicurezza le strade, intervenendo per sistemare alcuni rami e alberi pericolanti, e anche immobili privati, uno di questi scoperchiato dal vento. I danni più rilevanti si sono verificati in via Giotto, trasversale di via Reno Vecchio, dove il forte vento ha scoperto una porzione di tetto di un’abitazione: la copertura della casa ha per metà perso coppi e laterizio. In via De Gasperi i vigili del fuoco sono intervenuti per un grande albero piegato fra due autovetture, che ha determinato anche la caduta di un palo dell’illuminazione. La via I Maggio è stata parzialmente transennata per la caduta di alberature di notevoli dimensioni sui cavi Enel. In via Righi è stato necessario il taglio di un grosso ramo per garantire la sicurezza stradale. Le due squadre dell’Ana hanno battuto il territorio e provveduto alla rimozione di rami caduti sulla sede stradale, hanno riposizionato transenne cadute e sistemato cartelli stradali abbattuti, oltre a rimuovere dalle strade oggetti trascinati dal vento. «Un ringraziamento di cuore va ai Vigili del Fuoco e ai volontari sempre operativi e attenti, che anche in questo frangente, nel pieno delle festività pasquali, non si sono risparmiati –  ha detto uil sindaco di Cento Fabrizio Toselli. Riguardo alle conseguenze del forte temporale di ieri sera – spiega – faremo presto la conta dei danni, soprattutto per le conseguenze sulle campagne, confrontandoci con le associazioni di categoria. Sarà nostra cura inoltre analizzare le condizioni delle alberature. In tema di aggiornamenti, Vigili del Fuoco del Distaccamento di Cento hanno posato questa mattina un telo protettivo sulla falda del tetto dell’abitazione di via Giotto, che una tromba d’aria ha parzialmente scoperchiato. Successivamente hanno operato in via I Maggio, che avevano parzialmente transennato per la caduta di alberature di notevoli dimensioni sui cavi Enel (una della attività della notte precedente, insieme al taglio di un grosso ramo in via Righi e all’intervento in via De Gasperi per un grande albero piegato fra due autovetture, che ha determinato anche la caduta di un palo dell’illuminazione). E’ invece di ieri pomeriggio l’intervento sulla chiesa di San Pietro”.

grandine a cento a pasqua

intervento chiesa san pietro 17 aprile 2017

FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi

Lascia un commento