PIEVE DI CENTO: DOMENICA 15 OTTOBRE TORNA LA GIORNATA FAI D’AUTUNNO

Anche Pieve di Cento, con la sua tradizione musicale, protagonista con visite guidate e
concerti
A Ottobre torna “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, la campagna nazionale di raccolta fondi del
FAI – Fondo Ambiente Italiano, che punta ad allargare la grande famiglia della Fondazione. Un
mese per prendersi cura di ciò che ci unisce, perché l’Italia è il nostro patrimonio comune. Durante
la campagna, il FAI scende in piazza con i suoi volontari per la Giornata FAI d’Autunno che si
terrà domenica 15 ottobre con oltre 170 itinerari tematici da percorrere liberamente, coinvolgendo
oltre 600 luoghi d’interesse artistico, paesaggistico e sociale con visite a contributo libero per
scoprire e vivere scenari familiari ma poco conosciuti con lo sguardo entusiasta dei giovani del
FAI. Un appuntamento per “riconoscere” le proprie città attraverso percorsi originali e
scoprirne luoghi del sapere, delle attività artigianali, della musica.
Per questa giornata il gruppo FAI – Fondo Ambiente Italiano di Pieve di Cento promuove un
inedito percorso all’interno della storia musicale e dei luoghi consacrati alla musica di Pieve di
Cento con apertura e visite guidate dalle ore 10.00 alle ore 12.30 di domenica 15 ottobre.
Dalle 10.30 i volontari FAI accompagneranno i visitatori alla scoperta della Scuola di Liuteria
afferente alla Scuola di Artigianato Artistico del Centopievese, dove il Presidente Eros Forni e il
responsabile Gianni Cavicchi illustreranno storia e fasi di realizzazione degli strumenti musicali
secondo una tradizione storica locale dei maestri liutai pievesi del passato ereditata e rielaborata
dagli attuali maestri di cui alcuni sono riconosciuti a livello internazionale.
Alle 11.15 è prevista invece la visita al Teatro Comunale “Alice Zeppilli”, prezioso esempio di
Teatro “all’italiana” realizzato tra il ‘700 e l’800 all’interno del Palazzo comunale, e al cui interno è
ospitato il Museo della Musica che conserva e promuove le eccellenze locali grazie a una
importante collezione di strumenti a corda realizzati tra fine ‘800 e inizio ‘900 dai maggiori liutai del
territorio, e dove è inoltre possibile apprendere dell’antica tradizione delle campane e dei campanari,
tuttora viva e attiva.
Ultima tappa del percorso, prevista alle ore 12.00, è presso la nuova Casa della Musica realizzata
dallo Studio Cucinella e Architetti di Bologna e di recente inaugurazione alla presenza del
Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Qui, i maestri del Circolo Pievese di Musica
COMUNE DI PIEVE DI CENTO
COMUNE di PIEVE DI CENTO – Piazza Andrea Costa, 17 – 40066 Pieve di Cento – Bologna
Telefono 051 686 26 11 – Fax 051 97 43 08
Partita Iva 00510801202 Codice fiscale 00470350372
E-mail: urp@comune.pievedicento.bo.it –
Sito web: http://www.comune.pievedicento.bo.it
Moderna – che tramite convenzione con l’Amministrazione comunale pievese da quest’anno terrà i
propri corsi di musica all’interno di tale struttura – mostreranno le avanguardistiche aule di
insegnamento e insieme ai propri allievi daranno alcuni saggi dei numerosi corsi di formazione
musicale individuale e collettivi.
Al pomeriggio sono previsti due concerti: alle ore 15.00 presso la Casa della Musica il concerto
del duo An Die Musik con il soprano Marina Cattaneo e il maestro di pianoforte Federico Gerini
che eseguiranno musiche dell’800 e del ‘900. Alle 17.00 presso il Teatro Comunale “Alice Zeppilli”,
i maestri del Circolo Pievese di Musica Moderna suoneranno per il pubblico un repertorio di
standard jazz, soul e blues.
Il FAI ringrazia il Comune di Pieve di Cento per aver patrocinato l’evento, l’Assessorato alle
Politiche Culturali e Turismo, la Scuola di Artigianato Artistico Centopievese e il Circolo Pievese
di Musica Moderna per la preziosa collaborazione.

FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi