A RENAZZO VIA RENO VECCHIO DIVENTERÀ VIA CAVICCHI

Via RenoVecchio a Renazzo assumerà la nuova denominazione di via Cavicchi. La giuntacomunale ha approvato la ridenominazione nell’ambito di un processo di‘normalizzazione toponomastica’, che risulta ormai indispensabile. 
Nel territorio centese infatti sono presenti numerose vie omonime, doppie o triple: alcuni casi sono considerati ‘critici’, poiché questa situazione determina problematiche importanti soprattutto nella corretta individuazione dei civici e delle abitazioni da parte dei mezzi di soccorso, oltre alla difficoltà da parte di alcune attività quali i servizi postali. 
Via Reno Vecchio è presente sia a Cento sia a Renazzo, tra via Lunga e via Lamborghini: si tratta di strade tra loro separate e che non collegano i due territori. 
Nel capoluogo risulta una strada ampia, importante, densamente abitata e facilmente individuabile, mentre nella frazione è una via di dimensioni ridotte, con un numero di residenti limitato, situata nella zona esterna all’area urbana del paese ed, essendo oggetto di omonimia, più complessa da  identificare. Da queste valutazioni la decisione di intervenire a Renazzo. 
Del caso si è occupato la Commissione di Toponomastica, che ha proposto la ridenominazione di via Reno Vecchio in via Cavicchi, utilizzando un cognome delle famiglie originarie/fondatrici della Partecipanza Agraria di Cento. La motivazione risiede nel fatto che l’area è completamente circondata dalle terre principalmente ‘agricole’ della Partecipanza Agraria (sia di Cento che di Pieve di Cento) e le vie contigue presentano i cognomi di famiglie partecipanti, ad esempio via Lenzi, quella che taglia proprio via Reno Vecchio. La Commissione ha inoltre fatto rilevare che storicamente l’area agricola era nota come ‘Il Malaffitto’, dove risiedono, ma soprattutto risiedevano, molte famiglie Cavicchi, cognome storico e ancora il più diffuso tra le famiglie dei partecipanti.

Il provvedimento verrà sottoposto all’approvazione prefettizia. Gli uffici comunali provvederanno a dare comunicazione ai residenti e ad ‘accompagnarli’ nel percorso di modifica.



Share Button

Share

Lascia un commento