Maltempo, maggio 2019 tra i più freddi degli ultimi trent’anni

Visite: 226

I meteorologi invitano a prendere con cautela l’ipotesi di una eventuale ondata di caldo a fine mese

Il mese in corso è tra i più freddi e piovosi degli ultimi trent’anni. Dopo la recente ondata di freddo, si annuncia una nuova perturbazione che arriverà nel fine settimana, con piogge, temporali e neve sulle Alpi. I meteorologi invitano a prendere con cautela l’ipotesi di una eventuale ondata di caldo a fine mese. “Il vortice freddo che sta interessando la nostra Penisola – si apprende – ha avuto caratteristiche quasi invernali nel cuore di maggio, che sarà ricordato come uno tra i più freddi degli ultimi trent’anni”. La riflessione sulle condizioni climatiche si concentra soprattutto su un giorno del mese. Si tratta del 15 maggio, una giornata per diversi aspetti eccezionale, che rientra in un andamento prolungato di tempo instabile e decisamente molto fresco. Una tendenza che si deve in particolare all’anomalo posizionamento degli anticicloni, che continuano a puntare il Nord Europa, lasciando il Mediterraneo centrale, e quindi l’Italia, continuamente esposti a irruzioni di aria fredda dalle latitudini polari. Da venerdì, dunque, arriveranno venti atlantici più miti ma umidi, con nuove piogge e temporali soprattutto al Centro-Nord, al Nord-Ovest e sulla Toscana. Fnte: WEB

Share Button

Share

Lascia un commento