CENTO MERITA DI PIU’: Rubrica di varie ‘problematiche’ centesi e delle Frazioni

Visite: 2354

Parte oggi una nuova rubrica, denominata ‘Cento merita di più’, per cercare, se possibile, di sensibilizzare ‘chi di dovere’ su varie tematiche e problematiche del territorio. I nostri lettori possono, attraverso la posta elettronica in casella redazione@areacentese.com, via Facebook nelle nostre pagine, inviarci foto con didascalia chiara di situazioni che andrebbero sistemate. Cercheremo, nel limite del possibile e senza impegno alcuno nei confronti di chicchessia, di soddisfare le Vostre segnalazioni. Grazie, La Redazione WEB

29 agosto 2019 – Mail firmata –  Un altro scatolone di cemento invece di un bel parco urbano

Egregio direttore, apprendo leggendo il giornale di ieri (con sgomento) che il Comune starebbe pensando per “riqualificare“ l’area ex Pesci di permettere al gruppo che fa capo ai supermercati Famila di edificare un ennesimo casermone di cemento al fine di ospitare un supermercato più grande. Mi chiedo quale sia la logica dietro a tale operazione che andrebbe a cementificare ancora di più la nostra povera città. E dove, nell’intento delle menti che sovraintendono al Comune, vi possa essere un qualche tipo di riqualificazione ove si vada a edificare un nuovo centro commerciale. Ovunque in pianura padana e non solo le periferie sono state violentate da continue edificazioni di scatoloni di cemento di dubbio gusto estetico. Tra l’altro volendo parlare di degrado un’amministrazione che tenga veramente a risolvere il problema dovrebbe proprio partire dall’attuale centro denominato 102. Forse nessuno del Comune ultimamente è andato a far visita però questo centro è già se mi vuoto in stato manutentive ho precario pare che anche all’agenzia delle entrate se ne voglio andare.Leggo ancora che poi vi sarebbe l’interesse di altri fantomatici operatori per i negozi vuoti nella sede lasciata vacante dal Famila presso 102. Vorrei che i cittadini tutti si schierassero contro questa continua follia edificatoria che già tanti danni ha portato e che invece si cercasse veramente di riqualificare questo nostro povero martoriato paese con opere utili. Strade, scuole, uffici comunali fruibili e.. Con spazi verdi, spazi per giovani e anziani, con un po’ più di ordine con un po’ più di pulizia. Non abbiamo bisogno dell’ennesimo cubo di cemento armato e di parcheggi. Abbiamo bisogno che quello che c’è venga riammodernato rimesso a posto, ordinato, pulito. Ci vuole tanto a capirlo?

18 giugno 2019, mail firmata

CENTO, Palazzo municipale. Portico. Molta gente si inciampa nel rialzo.

14 settembre 2019 –  Lettera al Direttore: Cento, città allo sbando

Egregio direttore.Leggo dalla pagina web di areacentese che a Castel Maggiore gli attraversamenti pedonali sono sicuri. Volendo i fondi per la sicurezza stradale ci sono allora!Nel frattempo fra Pieve e Cento abbiamo un ponte e mezzo per le numerose auto, moto, camion..e una passerella per le biciclette chiusa da mesi. La scuola ricomincia mercoledì. Aumenterà il traffico. L’anno scorso fu inaugurata in pompa magna la miracolosa rotonda in fondo al ponte vecchio. Da troppi mesi però c’è un nuovo semaforo che regola il senso alternato sul ponte stesso. Lavori sulla passerella? Non pervenuti. Ma dei pendolari questa amministrazione se ne disinteressa. Dovremmo trasferirci tutti così da non pagare tasse a questo Comune allo sbando. Almeno a Pieve hanno asfaltato la strada del ponte nuovo. Qui nessuno ha pensato di approfittare della chiusura dell’anno scorso per sistemare asfalto e guard rail. Basta! 
Lettera firmata

19 giugno 2019

SENZA FOTO: Buona sera, guardando Facebook stamattina arriva questo post di cui ci da la possibilità di dire la nostra su alcuni disagi su cento..  Ecco io segnalo la strada di via nuova da pilastrello verso cento, tutta rotta e senza linea di tratto, che in inverno con la nebbia ho dovuto guidare seguendo il tratto d’erba…  Parlo da mamma che tutte le mattine accompagna i suoi bimbi a scuola e mette a rischio la sua vita e quella dei suoi figli.. E nn solo io..  Grazie questa è una mia segnalazione  Buona sera

18 giugno 2019 – dal WEB

Nello specifico chi si occupa del Parco del Gigante? Quale ufficio comunale? Vorrei mandare una bella PEC: l’erba alta che non viene tagliata in piena estate, zanzare che abbondano e personaggi discutibili che si aggirano bevendo, fumando e quant’altro, non fanno sentire molto tranquilli le persone che transitano in quel parco che è pubblico, cioè di tutti. Aggiungo lo scandalo della totale NON illuminazione, nemmeno di cortesia. Un parco in pieno centro abitato, abbandonato a sè stesso: squallore totale!

Sempre parlando di parchi e di loro fruibilità… Ore 16:30 di pomeriggio e Parco del Penzale vuoto. Purtroppo non c’è un minimo di ombra e i giochi che qui (anche se migliorabili) ci sono, rimangono però deserti perché ribollono di caldo.
In più al di là della baracchina non ci sono altri posti dove potersi sedere ovviamente al riparo dal sole quindi anche un parco potenzialmente fruibile come questo si fa fatica a sfruttarlo seppure siamo in piena stagione estiva. Ed è un peccato.

23 giugno 2019


Giardini Ugo Bassi, la puzza di pipì si sente a metri di distanza, ma non per malfunzionamento della toeletta a gettone, ma per la funzione di Vespasiano a cielo aperto, in quanto la suddetta toeletta non funziona da anni e anni. Mi chiedo, a che serve quel coso inutile? Suggerisco inoltre, che potrebbero mettere delle siepi intorno alla struttura, più alte, cosi oltre ai liquidi, si potrebbero fare anche i solidi, indisturbati.

24 giugno 2019

29 giugno 2019

BUONGIORNO, QUESTA MATTINA SONO ANDATA AL PERCORSO VITA ED HO SCATTATO QUESTE FOTO.È UN PECCATO AVERE UN PARCO COSI’ BELLO E FREQUENTATO IN QUESTE CONDIZIONI!CURIAMOLO DI PIÙ!


2 luglio 2019

Egregio direttore.Pregevole l’iniziativa di aprire questa rubrica di segnalazione. Peccato constatare amaramente che andrà a saturarsi in fretta. Troppo il degrado al quale ci siamo abituati, l’incuria, la sciatteria. Da Centese mi piacerebbe sapere cosa si intende fare per le tante situazioni irrisolte: pinacoteca, biblioteca, comune, scuole Pascoli, scuole Rodari, tutte cartoline di una Cento allo sbando. Da pendolare invece mi piacerebbe sapere cosa si intende fare subito per riaprire la passerella pedonale fra Cento e Pieve. Settembre è vicino. Nessuno ci pensa ma con la fine delle vacanze scolastiche il traffico aumenterà ed avere un ponte e mezzo mi inquieta. Possibile che il Comune non pensi mai alle conseguenze? Saluto cordialmente

2 luglio 2019

Buongiorno, vorrei segnalare il degrado e l’inciviltà che padroneggiano quotidianamente al parco delle rimembranze, a pochi passi dal centro cittadino. La presenza di soggetti poco raccomandabili, dediti all’abuso di alcol e altro che lasciano rifiuti e bottiglie di vetro in ogni angolo del parco e con comportamenti osceni e volgari rendono impossibile la frequentazione tranquilla e serena ad altri utenti. Ma veramente non si può far nulla permettere fine a questa situazione di degrado…spero che le autorità si attivino per trovare una soluzione che ci restituisca il nostro parco!!

11 luglio 2019

Questo è  lo spettacolo  che ogni giorno e ripeto  ogni giorno trovo durante  la passeggiata. Questi incivili che di notte vanno a scaricare  rifiuti nel parcheggio della scuola in via Rigone…il fenomeno si ripete  da molti mesi..una telecamera sarebbe perfetta per vedere le loro faccie. MALEDUCATI

Share Button

Share

Lascia un commento