CENTO: i Carabinieri dei locali Stazione e N.O.R.M. hanno arrestato un marocchino di 26 anni, senza fissa dimora, pregiudicato, in flagranza del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale

Visite: 2350


Nella mattinata di ieri, a Cento, i Carabinieri dei locali Stazione e N.O.R.M. hanno arrestato T.E.M., cittadino marocchino di 26 anni, senza fissa dimora, pregiudicato, in flagranza del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale.

I carabinieri erano intervenuti nelle prime ore dello stesso giorno in via Ugo Bassi dove il marocchino, versante in evidente stato di alterazione derivante dall’assunzione di alcolici consumati poco prima in un vicino bar, dopo essersi in parte denudato ha danneggiato un’autovettura parcheggiata lungo la stessa via. Nel far interrompere a T.E.M. la condotta contra legem, i militari sono stati da questi insultati e minacciati con una lattina, dal medesimo prelevata da un cestino dei rifiuti, poi utilizzata anche per compiere atti di autolesionismo. Nell’azione di placcaggio gli operanti sono stati strattonati e colpiti ripetutamente dal marocchino con calci e pugni il quale, una volta bloccato, è stato medicato sul posto da personale del “118”, intervenuto per i graffi che lo stesso si era auto inferto poco prima, e poi trasportato presso l’Arcispedale di Ferrara per un’ulteriore valutazione psichiatrica anche in ragione dei gesti autolesionistici posti in essere. Una volta dimesso dal nosocomio estense, T.E.M. è stato ricondotto in caserma per le procedure di arresto al termine della quali è stato condotto presso la Casa Circondariale di Ferrara.

Share Button

Share

Lascia un commento