STRANIERO INSULTA AGENTI E DANNEGGIA AUTO A CENTO. PETTAZZONI (LEGA): “PENE CERTE PER CHI SBAGLIA ED EDUCAZIONE CIVICA PER CHI VIVE IN ITALIA”

Visite: 178


Nella mattinata di ieri a Cento è stato arrestato dai Carabinieri un cittadino marocchino di 26 anni dopo averlo trovato ubriaco a danneggiare un’autovettura parcheggiata in via Ugo Bassi, per poi insultare e minacciare i militari che lo avevano fermato. Marco Pettazzoni, consigliere regionale Lega, dichiara: “Ennesimo caso in cui un pregiudicato rimane a piede libero, è necessario garantire pene certe per chi sbaglia ed educazione civica per chi vive in Italia.”

“Quando parliamo di controllo dello Stato sull’immigrazione, intendiamo evitare casi come quello avvenuto a Cento – commenta il consigliere leghista Pettazzoni – non è possibile che un pregiudicato sia stato rilasciato, per poi utilizzare la propria libertà nell’insultare e minacciare Agenti delle Forze dell’Ordine e danneggiare un’autovettura. Accettare chiunque arrivi in Italia, senza un piano per selezionare chi può portare beneficio al Paese e chi invece è qui solo per incrementare lo stato di insicurezza dei cittadini, è pura follia.”

Conclude il consigliere Pettazzoni, facendo riferimento anche alle scritte trovate in una strada nel Comune di Medolla contro i due poliziotti uccisi a Trieste: “E’ necessario tornare ad un’educazione civica diffusa ed insegnata non solo a scuola, ma nei luoghi preposti per chi è ospite nel nostro Paese. Non può venire meno il rispetto verso le Forze dell’Ordine, in alternativa lasceremo spazio a chi imbratta le strade con scritte contro i due Poliziotti uccisi a Trieste mentre facevano il loro lavoro.”

Share Button

Share

Lascia un commento