NIENTE CONSIGLIO – L’EX SINDACO PIERO LODI FURIOSO – “PALAZZO: NIENTE CONSIGLIO, TRASPARENZA ADDIO”

Visite: 529

E’ furioso l’ex sindaco Piero Lodi che lascia il suo sfogo riguardo la mancata convocazione di un consiglio comunale sulla ‘questione Palazzetto dello Sport’ alla sua pagina Facebook: “Cosa c’è da nascondere sulla vicenda Palazzo? Cosa spaventa tanto Sindaco e Presidente del Consiglio comunale al punto da arrivare a violare il Regolamento comunale per il funzionamento del Consiglio pur di impedire una assemblea pubblica per fare il punto sul cantiere?

E’ uno “strappo” che ha davvero pochi precedenti quello compiuto venerdì pomeriggio dal Presidente del Consiglio comunale Matteo Veronesi che si è rifiutato di convocare il Consiglio nei termini di Regolamento.
A tutela delle minoranze consiliari è infatti previsto un termine tassativo: se lo richiedono almeno quattro consiglieri il Consiglio deve essere convocato entro 20 giorni.
Eppure il 16 ottobre che sarebbe stato proprio il ventesimo giorno (anche se sarebbe stato certamente possibile convocare anche subito), il Consiglio non ci sarà.
Veronesi non ha firmato. Violando così il Regolamento.
Evidentemente su pressione del Sindaco Toselli ha scelto (senza nemmeno un minimo dell’imparzialità che dovrebbe essere legata alla sua carica) di evitare alla Giunta una occasione per fare chiarezza.

Insomma questa Giunta, e con lei la Maggioranza intera, con la complicità del Presidente Veronesi dice no alla trasparenza.

Preferisce tentare di “raccontarla” ancora una volta, bugia dopo bugia, incontrando prima alcuni tifosi, poi la Società Benedetto XIV ma senza contraddittorio: senza che nessuno possa fare le domande scomode. E chiedere, ad esempio, di vedere, carte alla mano, come le date degli atti ufficiali confermino o smentiscano le tante affermazioni del Sindaco.

In questo modo si offende l’istituzione Consiglio comunale ma soprattutto si manca di rispetto alla città (si stanno spendendo soldi di tutti) e a tutte le persone che hanno già pagato un prezzo salato per gli enormi ritardi e che giustamente chiedono di capire. Al di là delle frottole.

Quando una Amministrazione comunale ha paura di spiegare cosa sta facendo (o non facendo) non merita di rimanere al proprio posto.”

Share Button

Share

Lascia un commento