IL GUSTO PAESISTICO DI GUERCINO

Visite: 95

Nell’ambito delle iniziative dell’Autunno Guerciniano, mercoledì 15 gennaio, alle 21, in Sala Zarri di Palazzo del Governatore, si terrà la conferenza ‘Il gusto paesistico di Guercino’. Il direttore dei Musei Civici di Cento Fausto Gozzi illustrerà affreschi, dipinti e disegni del Guercino tutti accomunati dall’elemento paesistico. L’ingresso è libero.

Guercino è stato anche un pittore di paesaggio? Sappiamo che è stato uno straordinario pittore di figura e che ha realizzato alcune centinaia di dipinti sacri e profani, con figure magnifiche e anatomie perfette. Tuttavia, negli anni giovanili, fra il 1614 e il 1617, quand’era poco più che ventenne, il pittore di Cento ha realizzato dei fregi in alcune dimore di Cento il cui soggetto principale era il paesaggio, campestre e cittadino. Partendo da questi, la conferenza mostrerà alcuni rari dipinti a olio del maestro con paesaggi raffiguranti i divertimenti estivi, le sagre, gli elementi della natura, nei quali si coglie tutto il piacere del pittore nel realizzare questi soggetti.

È noto che Guercino, oltre che pittore, fu anche uno straordinario disegnatore. Verranno quindi proposti anche disegni di paesaggio che denotano la sua ammirazione per il paesaggio agrario e la sua curiosità nel ritrarre i particolari della vegetazione, degli animali, dei corsi d’acqua, della gente che viaggia, che pesca nei fiumi o che conversa all’ombra degli alberi. È il gusto paesistico del Guercino, evidente nel suo stile personale, che svela il suo amore per la natura e per i campi della sua terra.

Share Button

Share

Lascia un commento