POLITICA: Acque agitate a Cento dopo la nostra intervista a Diego Contri, “È caduta a tutti gli effetti la maschera” così Piero Lodi

Visite: 922

Dopo la nostra intervista al capogruppo Diego Contri che ha dichiarato ai nostri microfoni (link all’intervista di Laura Guizzardi) di essere stato ‘avvicinato’ dal sindaco Toselli ed essere stato oggetto dell’offerta di un posto in Giunta come vicesindaco al posto dell’attuale Maccaferri, le acque, nel torpore invernale della politica centese, si sono improvvisamente agitate. Ad aprire le danze l’ex primo cittadino Piero Lodi che, attraverso una nota stampa che non lascia spazio a dubbi, afferma apertamente che “è caduta a tutti gli effetti la maschera. 

Diego Contri –  prosegue le nota stampa a firma Piero Lodi -, che rappresenta ufficialmente Forza Italia a Cento, in una intervista ad Area Centese lo ha detto senza mezzi termini e le sue parole non lasciano dubbi: ha avuto luogo l’abbraccio ufficiale tra Forza Italia e il Sindaco Toselli.
Toselli dunque è anche formalmente un Sindaco di Centrodestra.
Lo è per aver dato in maniera chiara l’appoggio alla candidata leghista alla Regione Emilia Romagna, lo è perché, per ammissione stessa di Contri, da mesi concorda con Forza Italia locale le principali scelte di governo, anzi di “non governo”, locale.
Contri ha detto esplicitamente che il rimpasto in Giunta è stato concertato e anche che le principali decisioni di questi mesi hanno avuto più “padri”.
Si è appreso dalle parole di Contri che Toselli ha offerto allo stesso Contri la carica di vicesindaco (Maccaferri che ne pensa???) già l’estate scorsa.
Che ne è stato di Toselli “Sindaco civico”?
Ricordiamoci che Fabrizio Toselli aveva fatto squadra con altri sindaci pseudo civici della nostra provincia, come Elisa Trombin oggi candidata con Lucia Borgonzoni.
Insomma il “civismo” in “salsa Ferrarese” altro non è che un Centrodestra mascherato.
E adesso la maschera e’ caduta, con buona pace dei tanti che avevano creduto alla “favoletta” del civico e anche di quelli che ancora siedono nei banchi della maggioranza o in quelli della Giunta che ancora sostengono di non aver fatto una scelta di campo ma che invece in realtà mantengono in essere una Amministrazione dichiaratamente di Centrodestra”. 

Share Button

Share

Lascia un commento