CENTO: Morto all’età di 46 anni Roberto Resca, conosciutissimo militante della Lega, un ‘guerriero’ buono

Visite: 6634

Di Giuliano Monari – Ha fatto il giro di tutto il territorio centese e non solo la tragica notizia della morte di Roberto Resca, bevilacquese, grande appassionato di politica tanto che, anche Matteo Salvini, venuto a conoscenza della scomparsa di Roberto, ha voluto pubblicare un post sul suo profilo in segno di ricordo e condoglianze. Un uomo, un amico, una persona che – non temo smentite – piaceva davvero a tutti, senza distinzioni di bandiere politiche. Persona sempre rispettosa e attivissimo sia politicamente che socialmente per il suo territorio che amava profondamente. Roberto è morto dopo una breve malattia che non gli ha lasciato scampo. E la sua scomparsa, per un tragico gioco del destino, è giunta poco dopo avere vinto una lunga battaglia per un trapianto, che lo aveva finalmente liberato dalla schiavitù della dialisi. La notizia della sua scomparsa ha lasciato interdetti tutti coloro che lo conoscevano. Tantissimi, infatti, sono i messaggi di cordoglio e di saluto che sono immediatamente apparsi sulle pagine Facebook sua e dei suoi innumerevoli amici. Un ‘guerriero’ buono, come lo definiscono tutti quanti, sempre pronto e in prima linea per il suo amato territorio.

Lo ricordo sempre positivo e ottimista, nonostante che la vita gli avesse riservato non poche sfide, anche durissime. Un uomo davvero d’altri tempi. Una persona non solo da ricordare, ma da imitare nella sua forza garbata, nella determinazione e nella capacità di aggregare. Tutte qualità che emergono con forza nell’intervista che mi ha rilasciato il 15 novembre 2018.

In questa foto l’ultima intervista che ha rilasciato negli studi di areacentese.com

Chi volesse,qui sotto, può vedere l’intervista integrale dell’amico Roberto.

Roberto Resca
Share Button

Share

Lascia un commento