PROGETTO ACTIVE CITIZENS, TRANSNATIONAL MEETING A CENTO

Visite: 132

È entrato nel pieno del suo svolgimento il progetto ‘Active Citizens’ per il quale il Comune di Cento ha ottenuto un finanziamento nell’ambito del programma europeo Urbact III insieme ad altre 7 città europee (Agen e Saint Quentin in Francia, Santa Maria de Feira in Portogallo, Dinslaken in Germania, Tartu in Estonia, Bistrita in Romania, Hradec Kràlové in Repubblica Ceca), con cui ha costituito una rete di cooperazione transnazionale per lo scambio di buone pratiche e la messa a punto di strategie e metodologie efficaci per lo sviluppo della democrazia partecipativa.

Dopo l’incontro ad Agen in Francia, città capofila del progetto, lo scorso ottobre, tutte le delegazione dei Paesi partner si sono ritrovate a Cento per il secondo meeting transnazionale il 5 e 6 febbraio. In tale occasione le delegazioni, unitamente ai membri del segretariato europeo Urbact  Kris Radojic e Teresa Ditadi, e all’esperto tecnico del progetto Christophe Gouache, hanno discusso e focalizzato gli obiettivi che si vorranno realizzare nella successiva fase del progetto, della durata di oltre due anni e che si concluderà nel marzo 2022.

Tra i membri presenti, oltre a dirigenti, funzionari e operatori delle pubbliche amministrazioni delle città della rete, il sindaco della città di Tartu Jarno Laur, il sindaco di Bistrita Ovidiu Teodor Cretu e il vicesindaco di Santa Maria de Feira Cristina Tenreira.

Dopo il saluto istituzionale del vicesindaco Simone Maccaferri, hanno partecipato al tavolo di lavoro, in rappresentanza del Comune di Cento, l’assessore Matteo Fortini e Anelita Tassinari del Servizio Cultura, coordinatrice di progetto. Tra i presenti anche Simone d’Antonio, referente Anci del Punto nazionale Urbact, e Francesca Paron, dirigente del Gabinetto della Presidenza regionale e membro del Comitato tecnico regionale per la Partecipazione. Tra gli uditori inoltre alcuni componenti del gruppo locale di consultazione, il cosiddetto Urban Local Group, costituito da referenti delle Consulte Civiche, istituzioni, enti e associazioni cittadine, che hanno il compito di supportare il Comune nella progettazione, ponendo una fondamentale base di confronto in tema di Partecipazione.

Per Cento è stata un’importantissima occasione di confronto sulle esperienze di partecipazione attuate dalle città presenti e sulle metodologie applicate. Oltre a discutere le principali fasi tecniche della progettazione, il gruppo ha soprattutto avuto la possibilità di acquisire interessanti spunti per strategie di comunicazione, di informazione e di coinvolgimento della cittadinanza, che consentano lo sviluppo di una politica fondata sul principio di co-creazione e condivisione dei processi decisionali.

Estremamente soddisfatto l’assessore Fortini. «È  stato un onore ospitare a Cento un evento di tale rilievo: progetti europei di questa portata aprono preziose occasioni per entrare in stretto contatto con un ricchissimo e straordinario scenario di realtà cittadine d’Europa, offrendo opportunità di crescita e di sviluppo per la nostra intera comunità».  

I prossimi due anni saranno quindi altamente formativi e decisivi per ampliare e approfondire queste tematiche e consolidare importantissimi strumenti operativi in grado di cambiare i rapporti tra Amministrazione e cittadini nella direzione di una maggiore integrazione di bisogni e intenti.

Il meeting ha rappresentato anche una splendida vetrina per Cento e per le sue emergenze artistiche e culturali. Il nutrito gruppo di partecipanti, con evidente meraviglia, ha infatti potuto apprezzare i capolavori di Guercino in mostra e, in anteprima, i giganteschi carri in cartapesta del Carnevale, curiosando ammirati dentro le officine dei maestri cartapestai centesi.

Share Button

Share

Lascia un commento