Il RISPARMIO NON TUTELATO NELLA PROVINCIA DI FERRARA , LE ASSOCIAZIONI “ risparmiatori Azzerati di Carife “ e “piccoli azionisti di CariCento “ fanno squadra

Visite: 282

Un incontro tenutosi ieri pomeriggio nella sede di Confconsumatori, ha siglato l’alleanza strategica e progettuale fra l’Associazione “Risparmiatori Azzerati di Carife”, rappresentata dalla portavoce Katia Furegatti e l’Associazione “Piccoli azionisti di Cassa di Risparmio di Cento”, rappresentata dal presidente Marco Mattarelli. All’incontro erano presenti oltre ai due rappresentanti anche Finessi Sergio, Mariagrazia Esposito, Francesco Lorenzoni e Gianmichele Guselli, nonché il presidente di Confconsumatori Antonio Frascerra.
Dopo l’epilogo della vicenda Cassa di Risparmio di Ferrara, assistiamo al crollo delle azioni Cassadi Risparmio di Cento SPA , passate dai miserrimi 4,10€ ai 2€ con cadute fino a 0,5€ con violente oscillazioni fra gli 1 e 2 € per azione, nel silenzio assordante della politica che resta a guardare alla finestra mentre altre 10.000 famiglie centesi hanno visto ridurre allo zerovirgola i loro risparmi. Per questo si rende urgente e indispensabile accendere i riflettori su questa ulteriore preoccupantissima vicenda ed è quello che le due Associazioni intendono fare attraverso un programma di iniziative in calendario per le prossime settimane.
I Risparmiatori Azzerati di Carife, un gruppo organizzato di cittadinanza attiva che si sta impegnando da oltre 4 anni per la restituzione dei risparmi azzerati, hanno dalla loro una esperienza sul campo da mettere a disposizione degli alleati di Cento che stanno purtroppo rivivendo una esperienza che ha molte similitudini e che rischia di avere un nuovo doloroso epilogo con ricadute drammatiche nella vita dei cittadini centesi e non solo.

Per questo – spiega Marco Mattarelli – è urgente riportare la centralità del risparmio non tutelato nell’intera provincia di Ferrara nel dibattito delle forze sociali e politiche che dalla regione agli enti locali governano il nostro territorio, affinché il tema del risparmio sia uno dei temi centrali del dibattito e delle azioni da mettere in campo anche a seguito degli impegni presi per una provincia sempre più vecchia ed impoverita. Il rilancio economico della nostra provincia passa obbligatoriamente anche attraverso la tutela del Risparmio delle famiglie. Da un lato serve pertanto un impegno per accelerare l’erogazione e la consegna degli indennizzi per i risparmiatori Carife previsti dal Fondo indennizzo risparmiatori e dall’altro occorre fare un’operazione di trasparenza sullo stato di salute di CariCento e sul suo immediato futuro.


Share Button

Share

Lascia un commento