• Mar. Apr 13th, 2021

Il primo giornale telematico di Cento

Casa Bastelli: <>. Il Comune ordina alla proprietà, il Fondo Cerere, di eseguire le opere entro 15 giorni

Share

Affidare a una ditta specializzata lo smantellamento dei teli esistenti. Procedere alla pulizia dell’intera area ma anche effettuare una revisione delle opere di messa in sicurezza sia interne che esterne dell’immobile per verificare il suo stato di manutenzione <<perché cambiare solo i teli e fare le pulizie non risolve definitivamente il problema>> afferma dallo scorso autunno, e con forza, il sindaco Fabrizio Toselli. Indicazione del sindaco inserita nel provvedimento firmato dal segretario comunale di Cento Margherita Clemente perché l’atto, in questo caso, non contiene solo azioni per la salvaguardia della salute pubblica, prerogativa che sta in capo al sindaco, ma ordina anche azioni che provvedano alla messa in sicurezza strutturale dell’immobile.

E l’ordine di eseguire questi interventi il Comune di Cento lo fa alla proprietà di Casa Bastelli, il fondo Cerere Land gestito da Askar Investors Sgr spa, società che ha sede a Bergamo.

L’ordinanza, dal giorno della notifica, prevede che le opere debbano essere eseguite entro e non oltre 15 giorni affinché <<alla scadenza l’interessato presenti al sindaco copia della documentazione comprovante l’avvenuto rifacimento del telo di chiusura delle opere, nonché la perizia sulla revisione dello stato di usura delle opere strutturali>> riporta ancora il provvedimento.

Nel caso in cui la proprietà non dovesse provvedere <<l’amministrazione ha deciso che i lavori si faranno comunque e il Comune sosterrà i costi>> precisa ancora il primo cittadino che però afferma che si è trattato di <<una decisione che non è stata presa a cuor leggero perché poi l’ente a sua volta dovrà rivalersi su chi non ha ottemperato a quanto prevede l’ordinanza>> afferma Toselli che chiude commentando: <<Opere che una volta realizzate non solo restituiranno, dopo nove anni, salubrità all’area ma renderanno anche più bella e vivibile la piazza>>.

Share