• Mar. Ott 26th, 2021

Il primo giornale telematico di Cento

PETTAZZONI, UN PATTO CON LA CITTÀ: “PENSIAMO IN GRANDE MA SENZA VUOTE PROMESSE”

Share

Con il voto, tra eletti ed elettori si raggiunge un patto: chi si candida alla guida di una comunità fa delle proposte e sulla base di quelle chiede la fiducia, impegnandosi, se eletto, a dare attuazione a quanto proposto. Per questo motivo, assieme alle 2 liste che mi sostengono, abbiamo cercato di fare solo proposte concrete e attuabili: proposte che avessero già una concreta base di fattibilità e che fossero compatibili con i limiti del bilancio pubblico e delle norme in vigore.  Verificare questa concretezza è stato principalmente il mio compito, alla luce dell’esperienza che ho maturato in Regione e dei 5 anni in Consiglio comunale a Cento. 

Per questo sono orgoglioso del nostro programma. Il nostro obiettivo, infatti, è tornare a pensare in grande ma non troverete tra ciò che abbiamo presentato in queste settimane nessuno “specchietto per allodole”: nessuna proposta luccicante ma irrealizzabile messa lì soltanto per strappare qualche voto.  Abbiamo scelto di candidarci per coerenza e orgoglio cittadino, contro le imposizioni della politica Ferrarese, ma lo abbiamo fatto soprattutto per amore verso la città.  E chi ama non inganna. 

Che ne è stato delle tante promesse della passata campagna elettorale?  Da parte di chi oggi si ricandida sono state sostituite con promesse “nuove di zecca”, ancora più irrealizzabili delle precedenti.  Nuovi “specchietti per allodole”. Noi crediamo che i Centesi non siano allodole da ingannare.  Cento ha bisogno di buon senso. Di concretezza. Di progetti seri. Di persone pronte a stringere un patto con la città e pronte a rispettarlo. 

Il 3 e 4 ottobre si vota un Sindaco. Non un partito.

Dateci fiducia.

Marco Pettazzoni

Share

Lascia un commento