• Gio. Dic 1st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Biren vince un argento nella patria della birra – Straordinaria vittoria del birrificio ferrarese all’ “European beer star”

DiGiuliano Monari

Nov 10, 2016

Vincere una medaglia dà sempre grande soddisfazione ma se una birra italiana riceve un premio nella patria delle birre, vale a dire la Germania, la soddisfazione è ancora più grande.

E’ quello che è successo al Birrificio Biren di Dosso (FE) che ieri (9 novembre), nel corso di una pomposa cerimonia, ha ricevuto una medaglia d’argento al prestigioso “European beer star” di Norimberga, uno dei concorsi più importanti del mondo nel settore della birra. Il Concorso viene organizzato dalla Private Brauereien e premia birre autentiche, di carattere e di alto valore qualitativo, tenendo conto degli stili di produzione della birra che hanno la loro origine in Europa.

Possono partecipare i birrifici di tutto il mondo e quest’anno il concorso, ormai alla sua tredicesima edizione, ha raggiunto la cifra record di 2,103 birre partecipanti, provenienti da 44 paesi diversi (compresa la Cina ed il Giappone). Le birre vengono valutate da una giuria di 124 esperti ed il prestigio dell’evento è testimoniato dai numeri che di anno in anno sono in continua crescita.

Ricevere il famoso “Cilindro” è sicuramente il premio più ambito per ogni birraio tanto che, per chi è del settore, una vittoria all’European beer star significa vincere l’ “Oscar delle birre” , mentre i tedeschi lo definiscono come la “ Champions League of the beer world”.

La birra vincitrice, arrivata seconda, è stata la “Philippe”, categoria Kellerpils, che quest’anno ha ottenuto anche la medaglia d’oro al concorso di Rimini “La birra dell’anno”.

Nel corso della cerimonia, hanno ritirato il premio il birraio Andrea Govoni ed il figlio Matteo che lavora, insieme al padre, nel birrificio di famiglia. Entrambi hanno espresso grande gioia e soddisfazione per questo premio tanto desiderato e si sono sentiti orgogliosi di rappresentare il nostro Stato in terra teutonica.

Da oggi anche una birra prodotta nella nostra zona è diventata una “star” che brilla nell’Olimpo delle birre del mondo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.