• Ven. Gen 28th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: Il TIATHLON ‘c’è’

DiGiuliano Monari

Ott 21, 2020

Nell’incertezza generale che riveste questo momento storico, da metà estate alcune gare di triathlon sono riprese, mentre altre sono state annullate.

Quelle che si sono svolte, hanno dovuto seguire i rigidi protocolli dettati dalla Federazione Italiana Triathlon per conformarsi alle disposizioni governative volte a prevenire il contagio da Coronavirus.

Prescrizioni che hanno visto trasformarsi le gare sulle distanze sprint ed olimpica, che dalla fine degli anni ’90 si svolgevano con scia in bici consentita, in gare individuali, definite nel settore “no draft”.

Protocolli, che per quello che qui interessa, si possono riassumere in partenze scaglionate ed obbligo di mantenere la distanza dagli altri concorrenti anche nella frazione in bici.

Il triathlon era nato come gara individuale alla fine degli anni ’70, con il divieto di sfruttare la scia degli altri concorrenti nella frazione ciclistica. Solo dal momento in cui questo sport è diventato disciplina olimpica (nel 1996), per asserite ragioni telegeniche, è stata snaturata la regolamentazione delle gare “corte” (sprint ed olimpico, mentre è rimasta inalterata quella delle gare sulle distanze superiori) per consentire la formazione di gruppi nella frazione ciclistica. E’ buffo notare come questa odiosa pandemia globale abbia riportato certe cose al proprio posto.

In questo paradossale contesto, alcuni atleti della Polisportiva Centese, plasmandosi a quella che in altri contesti viene definita “nuova normalità”, si sono presentati ai nastri di partenza.

Tre le competizioni obiettivo, ed un unico comune denominatore: Valentina Odaldi.

Il 13 settembre si disputava il Triathlon sulla distanza olimpica (1,5 km di nuoto, 40 km di ciclismo e 10 km di corsa) ad Alba Adriatica e vi prendevano parte Valentina e Luca Cossarini. I due facevano registrare due prestazioni di alto rilievo, che vedevano Luca piazzarsi 12° assoluto e 3° di categoria e Valentina 6° assoluta oltre che prima della propria categoria.

La grande forma di Valentina veniva nuovamente confermata nel triathlon sprint (0,75 km di nuoto, 20 km di ciclismo e 5 km di corsa) di Cervia, disputatosi il 4 ottobre, dove Valentina, piazzandosi 8° assoluta, strappava anche un bellissimo secondo posto di categoria. In gara si registrava anche l’ottima prestazione di Luca Bencivenni, che si piazzava 34° assoluto e 6° di categoria, oltre che di Mirco Tomei (125° assoluto e 17° di categoria).

Il trittico di gare terminava il 18 ottobre con il Triathlon Olimpico di Porto Recanati, dove Valentina, artefice di una micidiale frazione ciclistica, pedalata in solitaria poco sotto i 40 km orari di media, si piazzava sul terzo gradino del podio assoluto tra le donne. Ottima anche la prestazione di Luca Cossarini e Luca Bencivenni, entrambi terzi delle rispettive categorie, il primo 15° assoluto ed il secondo 37°.

A fine settembre, con gli stessi protocolli, ai campionati italiani di cat. sprint a Lignano Sabbiadoro, portava a termine la prova l’unico atleta centese, il veterano Carlo Lodi.

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Lascia un commento