• Mer. Gen 26th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: LA GIUNTA ADOTTA IL PROGRAMMA DELLE OPERE PUBBLICHE

DiGiuliano Monari

Mar 11, 2020

La giunta comunale di Cento ha adottato il programma triennale delle opere pubbliche 2020 –  2022 e l’elenco annuale 2020.

«Due le caratteristiche fondamentali del programma che abbiamo definito – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Melloni -. Interviene su tutti i settori della vita della comunità: dalla scuola alla viabilità, dalla sicurezza allo sport. E in tal senso è stato impostato per fornire risposte alle diverse esigenze espresse dal territorio e recepite dall’Amministrazione comunale per garantire una migliore qualità della vita. In secondo luogo, si propone la capillarità delle opere: sono previsti interventi sia nel capoluogo sia nelle frazioni, mirati appunto sulle necessità e sulle peculiarità di ogni centro».

Nell’annualità in corso, oltre alla conferma della nuova scuola primaria di Renazzo, di cui l’iter è già partito e che sta procedendo come da programma, 250mila euro saranno investiti nella manutenzione straordinaria degli ambienti interni del plesso ‘Il Guercino’, per ampliarne la capacità didattica e laboratoriale. In ambito sportivo si completeranno gli interventi sul velodromo già iniziati con l’impianto di illuminazione: si metterà dunque mano al rifacimento della pista. Sul piano della viabilità risorse per 700mila euro saranno impiegate per strade, marciapiedi, passaggi pedonali protetti e parcheggi comunali. A questo si aggiungono gli impegni per le rotatorie di via Alberelli a Corporeno e di via Santa Liberata, rimanendo confermata la rotonda di via del Curato.  Ben 260mila euro saranno impiegati per il miglioramento e l’estendimento degli impianti di pubblica illuminazione, comprensivi dei passaggi pedonali illuminati, e degli impianti di videosorveglianza.

Fra i cofinanziamenti spicca la sala polivalente presso lo stadio Bulgarelli, che il comune sosterrà per 60mila euro. Mentre nella quota di avanzo sono già previsti 50mila euro per il recupero degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, dopo i 60mila già messi a disposizione lo scorso anno.

Rientrano invece nel Programma delle Opere pubbliche post sisma il recupero della biblioteca comunale e della residenza municipale, nonché la ricostruzione dell’Ufficio del Registro.

«Si tratta di opere, quelle di competenza comunale, tutte realizzabili, ovvero che vedranno l’inizio dei cantieri entro il 2020 – assicura l’assessore Melloni -. Inoltre, stiamo lavorando per individuare risorse per anticipare opere attualmente indicate per l’annualità 2021, così da poterne fare partire l’iter nell’anno in corso. Solo per fare qualche esempio, le realizzazioni della palestra di XII Morelli, della sala polivalente dedicata al volontariato e lo spogliatoio di Alberone».

Lascia un commento