• Gio. Dic 1st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Il Body painting aiuta a realizzare … i sogni!

DiGiuliano Monari

Mar 9, 2016

paintingA volte i sogni si realizzano! E lo fanno in un modo inaspettato e divertente! E’ quello che è accaduto a una ragazza di Trento, Raffaella Ginevrini, che pochi giorni fa ha potuto conoscere la centese Campionessa Nazionale di Facepainting Barbara Passarini.

Ma andiamo per ordine: a ottobre del 2015, Raffaella si era rivolta alla rivista Donna Moderna per poter realizzare un suo desiderio: conoscere di persona un maestro di Body painting, l’arte di dipingere i corpi.

La rivista aveva pertanto contattato Barbara, che a luglio dello scorso anno ha vinto a Bardolino, sul lago di Garda, nella categoria Face painting, il titolo di Campione d’Italia. Uscito sulle pagine del giornale un bell’articolo sul sogno di Raffaella, il periodico ha messo in contatto la Trentina con la centese Passarini. Dopo alcune telefonate di conoscenza, è stato concordato l’ incontro, svoltosi in una suggestiva e originale cornice: il concerto della Spleen Orchestra ospitato per un’ occasione unica sotto il tendone dello Psychiatric Circus, il circo horror più esilarante e terrificante del momento.

La giornata è iniziata nel primo pomeriggio, quando Barbara e Raffaella si sono ritrovate nel “dietro le quinte” del palco dove la Campionessa era invitata come ospite speciale per realizzare una performances di Bodypainting. Con lei, ospiti della serata anche gli attori e i cosplayers del Castello di Gusciola (Mo) che, nella persona del suo proprietario Alberto Bazzani, ha organizzato e coordinato l’intera serata.

Sulla bellissima modella Glenda Silvestri, Barbara, aiutata da Raffaella, ha realizzato la Sposa cadavere, noto personaggio di Tim Burton, registasceneggiatoreproduttore cinematograficoanimatore e disegnatore statunitense, noto per il suo cinema dalle ambientazioni spesso fiabesche e gotiche, che era il tema portante della serata.

Tra pennelli, spugne e colori, la giornata è proseguita velocemente, avviandosi alla conclusione con l’esibizione della modella tra il pubblico intervenuto allo spettacolo e coronandosi per entrambe le pittrici nella platea del teatro circense, assistendo alle interprestazioni musicali e canore del gruppo orchestrale fondato e diretto dal musicista Silvano Spleen.

“Mi sono sentita lusingata che Raffaella abbia voluto conoscermi di persona” – ci dice Barbara – “ed è stato davvero piacevole lavorare con lei a 4 mani su un soggetto divertente e importante come la Sposa cadavere”.

“I prossimi appuntamenti in cui sarà possibile vederti all’opera”?

“ Beh, da gennaio – prosegue la Passarini – mi si è aperta una stagione intensa di Shooting fotografici e progetti per magazin, ma di questi ancora non posso anticipare nulla. A livello pubblico il 29 marzo e il 5 aprile a Bologna sarò di nuovo ospite dello Psychiatric circus. E da metà aprile ricominciano i concorsi e gli eventi legati all’Italian Bodypainting festival: Faenza, Montecatini, Bardolino le tappe più importanti. Poi Mirandola e Riccione. A luglio sarò ai Campionati mondiali in Austria e sto valutando se partecipare agli Europei in Olanda ad agosto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.