• Dom. Ago 7th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Il direttore dei musei civici Fausto Gozzi va in pensione

DiGiuliano Monari

Set 24, 2020

Al suo posto arriva Lorenzo Lorenzini, già operativo all’interno della macchina comunale

“Lascio il Comune sapendo che Lorenzo Lorenzini, che verrà dopo di me, è una persona molto preparata e competente”. Le parole sono di una figura storica dei servizi culturali del Comune di Cento, Fausto Gozzi.

Gozzi dal primo di ottobre va in pensione e al suo posto arriva Lorenzo Lorenzini, già operativo all’interno della macchina comunale. Fausto Gozzi, a Palazzo del Governatore, ha rivolto il saluto ufficiale all’assessore alla cultura Elena Melloni e ai colleghi Mauro Zuntini, dirigente comunale, e al suo successore Lorenzo Lorenzini. Gozzi ha poi salutato anche il presidente del Centro studi sul Guercino Salvatore Amelio, dopo aver fatto parte del direttivo del Centro studi. Carica che ora verrà ricoperta dal suo successore Lorenzini.

“Ho conosciuto Fausto Gozzi nel 2000 quando ero presidente del Foto Club Guercino – dichiara l’assessore – e in questi vent’anni sono state molte le mostre fotografiche promosse insieme. Come responsabile delle relazioni esterne della Fondazione Caricento. Poi ho avuto di frequente contatti con lui per prestare all’amministrazione comunale diverse opere per realizzare mostre o promuovere attività, oltre che per scambi di opinioni. Come assessore, inoltre, ho potuto apprezzare ancora più da vicino la sua vera passione per il Guercino. La conoscenza approfondita e meticolosa del grande maestro centese, unite alla preparazione tecnica e scientifica nel campo dell’arte, oltre al fatto di avere vissuto in prima persona gli anni dell’ascesa di Guercino fra i grandi artisti di fama mondiale, fanno di Gozzi uno dei maggiori conoscitori al mondo del grande pittore centese. Lo ringrazio a nome di tutta la città – certa che avremo ancora bisogno di lui – e auguro buon lavoro al suo sostituto, Lorenzo Lorenzini al quale va il nostro benvenuto”.

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Lascia un commento