• Sab. Dic 10th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Interrogazione di Forza Italia in merito al “degrado in via Giovannina”

DiGiuliano Monari

Nov 5, 2015

luigi corviniSono molte le segnalazioni da parte di cittadini che evidenziavano “la situazione di degrado venuta a formarsi all’ingresso del condominio di via Giovannina 9, come se non bastassero gli innumerevoli bidoncini che siamo obbligati ad esporre, si sono aggiunti 2 contenitori a calotta dedicati al grattacielo. Visto che sui cassonetti campeggia la scritta “riservato a via Giovannina 2″ i residenti, e non solo, si sentono in diritto di scaricare qualsiasi tipo di rifiuto nelle immediate vicinanze, e già che ci sono riempiono con la carta e la plastica i contenitori condominiali”. Da qui l’interrogazione del capogruppo di Forza Italia Luigi Corvini che riportiamo integralmente.

 

Al Signor Sindaco del Comune di Cento

 

Il sottoscritto Luigi Corvini, capo del gruppo di Forza Italia del Comune di Cento,

 

Premesso

 

che da più parti è stato segnalato che in via Giovannina, all’altezza dei civici n. 9/1 e 9/2, a seguito della recente riforma della raccolta dei rifiuti urbani, si è venuta a creare una grave situazione di disagio;

 

che, in particolare, all’inizio del corsello di accesso ai predetti numeri civici e nelle immediate vicinanze sulla via Giovannina sono stati allocati diversi contenitori per la raccolta differenziata;

 

che tali predetti raccoglitori vengono utilizzati da un numero elevato di utenti, risultano di capienza insufficiente e quindi, una volta colmati, gli utenti ripongono i rifiuti attorno ai contenitori stessi, creando vere e proprie cataste;

 

che tale situazione nuoce gravemente al decoro (e forse anche alla salubrità) dell’ambiente antistante, creando grave disagio ai numerosi residenti ai predetti numeri civici.

 

Tutto ciò premesso

Chiede

 

Al Signor Sindaco di Cento cosa intenda fare per porre rimedio alla suddetta grave situazione di disagio.

 

                                                                                                                      Il capo gruppo

                                                                                                                      LUIGI CORVINI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.