• Dom. Gen 16th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

La situazione di degrado che affligge l’area comunemente conosciuta come ex Cimac e ubicata in Cento, zona Via del Curato era stata segnalata alla procura dai residenti

DiGiuliano Monari

Giu 11, 2020

Su incarico di diverse persone e società che hanno la propria residenza o comunque un interesse legittimo, è stato recentemente depositato per il tramite dell’Avv. Giacomo Diegoli un esposto avanti la Procura della Repubblica di Ferrara e, per conoscenza, anche presso le altre autorità preposte alla tutela, anche preventiva, dell’ordine e della sicurezza pubblica (forze dell’ordine locali, Comune di Cento e Prefettura di Ferrara), relativo all’attuale situazione di degrado che affligge l’area comunemente conosciuta come ex Cimac e ubicata in Cento, zona Via del Curato.

Detta attività si è resa necessaria, a parere degli esponenti (oltre che in conseguenza di un abituale utilizzo di detta area da parte di ignoti quale riparo di fortuna), anche in relazione ai recenti fatti – tra i quali un incendio che si è sviluppato nella serata del 7 maggio 2020 – che dovrebbe comportare un interessamento non solo della magistratura (ritenendo di informare la stessa principalmente per dovere civico e al fine di eventualmente facilitare la attività di quest’ultima attraverso la narrazione di fatti che potrebbero essere eventualmente utili per indagini in corso), ma anche delle autorità preposte all’ordine e alla sicurezza pubblica, ai fini della valutazione e della eventuale adozione dei provvedimenti e delle misure necessarie atte a tutelare l’incolumità di persone e cose.

“I miei assistiti e io – ha dichiarato il legale – riteniamo che la collaborazione tra cittadini e istituzioni sia fondamentale per il raggiungimento del bene comune, specialmente in situazioni come quella relativa alla segnalazione che è stata effettuata: è proprio con questo spirito che si è proceduto al deposito dell’esposto e con il quale sia si seguirà l’evoluzione dello stesso, sia si valuteranno le eventuali ulteriori iniziative che potranno essere adottate per addivenire alla definitiva risoluzione della situazione che, attualmente, affligge l’area ex Cimac, impattando sulla sicurezza delle aree e dei residenti della zona”

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Clicca su questo link 
per effettuare una donazione, grazie! https://www.gofundme.com/f/sostieni-areacentese-giornale-online-di-cento 

Lascia un commento