• Mar. Gen 18th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

LIBERTÀ PER CENTO : emergenza coronavirus e le pesanti assenze del sindaco TOSELLI

DiGiuliano Monari

Mag 15, 2020

Apprendiamo dalla delibera di giunta NR. 96 del 28.4.2020 che la amministrazione TOSELLI alla unanimità ha preso una decisione per agevolare il superamento dell’emergenza epidemiologica in corso . Il costo della operazione di elargire il MILIONE e 250.000 € con modalità ignote sarà di 150.011,39 ALL’ANNO PER 10 ANNI , ovvero 1.500.113 euro cifra “che dovrà essere assorbita in una nuova programmazione di bilancio da adottarsi da parte dell’amministrazione al fine di garantire nel tempo il mantenimento degli equilibri complessivi “, come recita la delibera citata . LIBERTÀ PER CENTO deve ancora una volta constatare la furbizia politica da esperto incantatore di serpenti del sindaco TOSELLI che ovviamente tace alla cittadinanza il VERO COSTO PER L’INTERA COLLETTIVITÀ di questa operazione che pur avendo una sua validità , TUTTA DA VERIFICARE all’atto pratico , è stata venduta come una idea del sindaco e della sua favolosa amministrazione. CIÒ NON È COSÌ Perché questa è una opportunità offerta dalla legge finanziaria 2020 agli enti locali colpiti dagli eventi sismici 2012 per consentire la rateizzazione di una parte dei mutui differibili, in rate di pari importo per dieci anni . Ovvero si SPOSTA IN AVANTI IL DEBITO DEL COMUNE che ricordo essere , come da delibera di giunta nr. 66 del 12.3.2020 di 21.986.919,67€ ( QUASI 22 MILIONI DI EURO ) senza sospensione , perciò saranno ovviamente DI PIÙ Dopo questa operazione di emergenza coronavirus.
Tutta del sindaco TOSELLI invece l’assenza TOTALE sull’argomento più costoso per la città di cento , ovvero la TRATTATIVA IN ESCLUSIVA della FONDAZIONE Per la cessione del pacchetto di maggioranza della NOSTRA CASSA DI RISPARMIO DI CENTO SPA . Così come è ASSORDANTE Il silenzio del sindaco in merito alla mia interrogazione del 4 febbraio 2020 sul futuro della Cassa di Risparmio di Cento con le azioni a 2 € . Il sindaco È SOCIO DI DIRITTO DELLA FONDAZIONE in rappresentanza della intera collettività che sta perdendo ai prezzi di oggi DECINE DI MILIONI DI EURO DI RISPARMI IN AZIONI , che mi appaiono molto , ma molto di PIÙ DI UN MILIONE E 250 MILA EURO Se pur elargiti in aiuto a chi è in grande difficoltà . Al sindaco residente in territorio di Bondeno nel palazzo della consorte che ha usufruito di fondi della ricostruzione per un progetto avallato dall’allora sindaco FABBRI con la deliberazione di giunta nr. 209 del 18.9.2014 e relazione tecnica del architetto MAGNANI ( transitano da Bondeno a Cento ed ora a Ferrara tornando al servizio del sindaco Fabbri ) EVIDENTEMENTE NON INTERESSA PRENDERE UNA POSIZIONE SCOMODA nei confronti del SISTEMA CASSA , già da me più volte interrogato sul argomento Egli ha sempre risposto EVASIVAMENTE. Forse sarà per questo che I PRESIDENTI DEL SISTEMA CASSA si fanno sempre fotografare sorridenti al suo fianco , nulla di meglio di un SINDACO DISTRATTO .
MARCO MATTARELLI CAPOGRUPPO LIBERTÀ PER CENTO

Lascia un commento