• Ven. Gen 21st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

NUOVA CARTOLARIZZAZIONE DI 325 MILIONI PER CASSA DI RISPARMIO DI CENTO

DiGiuliano Monari

Lug 2, 2020


Cassa di Risparmio di Cento consolida ulteriormente il proprio profilo di liquidità con una nuova auto-cartolarizzazione (cessione di mutui a fronte di un emissione obbligazionaria) di 325 milioni, la prima cartolarizzazione di mutui ipotecari residenziali realizzata in Italia post emergenza Covid.

L’operazione, realizzata con l’assistenza dell’arranger FISG (gruppo Banca Finint) a loro volta assistiti dallo Studio Legale Baker McKenzie, ha riguardato un portafoglio granulare di mutui ipotecari residenziali in bonis di circa 320 milioni distribuito prevalentemente in Emilia Romagna nelle provincie di Bologna e Ferrara.

A fronte del portafoglio ceduto, la società per la cartolarizzazione denominata “Siviglia SPV” ha emesso due classi di titoli senior ciascuna di importo pari a 140,8 milioni – una a tasso variabile ed una a tasso fisso – per un importo complessivo di 281,6 milioni dotati di rating da parte di Moody’s e S&P ed una classe di titoli junior pari a circa 42 milioni.

Da segnalare la valutazione estremamente positiva da parte delle agenzie di rating, che ha visto i titoli senior, dotati del massimo rating conseguibile da operazioni di finanza strutturata in Italia, per una quota pari all’87% del portafoglio stesso. Questo risultato conferma la qualità e la solidità del portafoglio crediti della Banca anche nel settore dei mutui residenziali.

I titoli senior sono stati inizialmente sottoscritti dalla Cassa di Risparmio stessa, che ha così potuto aumentare il buffer di strumenti di alta qualità e liquidabilità disponibili per far fronte alle proprie esigenze di finanziamento e liquidità.

L’operazione è la quarta cartolarizzazione dell’Istituto che, grazie anche alle precedenti esperienze maturate dalle strutture interne della banca ed al supporto dell’arranger FISG (gruppo Banca Finint) ha potuto completare in tempi molto brevi soprattutto in considerazione del periodo di lockdown legato all’emergenza Covid.

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Clicca su questo link 
per effettuare una donazione, grazie! https://www.gofundme.com/f/sostieni-areacentese-giornale-online-di-cento 

Lascia un commento