• Mer. Feb 8th, 2023

Il primo giornale telematico di Cento

PADRE E MADRE: All’odg di Fava risponde la Segreteria del PdCI che plaude alla bocciatura del documento

DiGiuliano Monari

Ott 3, 2013

Gente-Comune-713x424

Nello scorso consiglio comunale di lunedì 30 settembre il consigliere “PDL- Forza Italia” Paolo Fava ha presentato un OdG in cui chiedeva di impegnare Sindaco e Giunta a non cambiare l’attuale dicitura “padre” e “madre” in favore di “genitore” sulla scia della discussione su tale tema in comuni limitrofi e anche sulla stampa. In sede di discussione il consigliere Magagna della “Lega Nord” e il consigliere Mattarelli di “Noi Che” si sono detti a favore. Il Partito dei Comunisti Italiani, congiuntamente al Partito Democratico, non ha volutamente partecipato alla discussione opponendo un fragoroso silenzio. Solo in sede di dichiarazione di voto il Capogruppo PD Cariani a nome della coalizione di centro sinistra ha chiarito che ciò è avvenuto per rimarcare la distanza politica e culturale fra i partiti della coalizione di centro sinistra che governa Cento e l’opposizione. Il centro destra ha infatti dimostrato di utilizzare temi etici di grande delicatezza a fini meramente strumentali e pretestuosi, senza minimamente curarsi del rischio di creare ulteriore difficoltà a tutte quelle famiglie che pur non essendo (sessisticamente parlando) abituali, nulla hanno di male al loro interno. Cittadini che come tutti gli altri chiedono solo di poter vivere serenamente la loro vita, indipendentemente dalle loro preferenze sessuali. Il Partito dei Comunisti Italiani esprime quindi pubblico plauso al Consiglio Comunale di Cento che ha bocciato a maggioranza l’ordine del giorno del consigliere Fava, dimostrando in tal modo un senso di rispetto e responsabilità verso una tematica che necessità di ben altre attenzioni. Segnaliamo infine la superficialità con cui il centro destra ha presentato tale OdG tenuto conto che da oltre dieci anni su tutti i moduli del comune di Cento non appare più la formula “padre e madre” ormai da tempo sostituita da genitore o esercente la genitorialità.

Partito dei Comunisti Italiani

Sezione Alto Ferrarese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.